Decreto salva-maintainers

Raimondo Bruschi raimondo a BRUSCHI.COM
Dom 15 Dic 2002 22:55:04 CET


At 13.43 13/12/2002 Friday +0100, you wrote:
>Cito F. Cortiana:
>"Il  recente  tentativo della  Registration  Authority  di  esautorare
>la Naming authority [...] apre degli scenari inquietanti [...] perche'
>fa leva  sul fatto che i circa  2000 Maintainer  dovranno rinnovare il
>contratto  in scadenza [...] chi non  rinnoverÓ il contratto si vedra'
>mettere i domini dei propri clienti nello stato di no-provider [...]"

intendi dire che il contratto proposto da RA ha dei fondati motivi di
contestabilita'
per quale motivo ?

>A questo punto, propongo che il CE modifichi immediatamente le
>procedure di registrazione in modo che non sia possibile per RA
>mettere i domini in NO-PROVIDER quando il maintainer intenda
>contestare i termini del contratto: adesso

io non penso che il CE possa riunirsi e deliberare cose del genere

>perche' stravolge la
>gestione e il sistema di regole, in seguito perche' potrebbe
>prevedere aumenti dei costi ingiustificati (la bozza del nuovo
>contratto - chiamarlo contratto definitivo e' ridicolo - stabilisce
>perfino che puo' essere annunciato nella riunione di ottobre un
>aumento fino al 100% delle tariffe per coprire i costi di RA, che
>lo stesso documento prevede di rendere pubblici ad aprile dell'anno
>successivo; quindi, se si scopre che l'aumento e' ingiustificato
>non c'e' piu' nulla da fare perche' il contratto ormai e' gia'
>firmato *e pagato* ...)

per cui stai dicendo che e' di dubbia legalita' ?



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe