OT, ma non troppo.

gb frontera gb.frontera a VIRTUALIA.IT
Lun 16 Dic 2002 04:39:18 CET


----- Original Message ----- 
From: Matteo Fici 
To: Multiple recipients of list ASSO-MAIN 
Sent: Sunday, December 15, 2002 4:26 PM
Subject: [ASSO-MAIN:5032] IMPORTANTE DAL CD: siete invitati a presidio assoprovider davanti agcom il 19 dicembre


SIETE INVITATI AD INTERVENIRE giorno 19 un presidio di assoprovider sara' presente sotto l'AGCOM di Napoli.
ore 9,30-13
I funzionari dell'AGCOM, come vi puo' confermare chi ci ha avuto a che fare, paludati nei loro  ampi uffici, nel grattacielo che per di piu' e' costruito su una piattaforma, dall'alto della loro (presunta) posizione, pontificano sul futuro delle TLC in Italia; un'authority che avrebbe dovuto garantire la concorrenza nel settore in Italia, sta invece diventando un pozzo di spese per trasferte inutili, visto che l'unico risultato della loro attivita' e' il permanere dei monopoli o oligopoli dei soliti operatori telefonici anche su Internet. La cosa e' apparsa in tutta la sua gravita' nella inerzia con cui AGCOM fa  passare il monopolio su adsl in Italia nelle amni di Telecom, alla faccia della liberalizzazione; tutti ogni giorno vediamo quanto sia difficile vendere adsl e farselo installare, tutti sanno, e i signori di agcom, pur ritirando il loro lauto stipnedio a fine mese (vi assicuro che guadagnano ben piu' di voi), non fanno nulla, non rispondono alle richieste  di chiarimento scritte, insomma se ne fregano alla grande.
 Mentre in Gran Bretagna il futuro capo della nuova authority dichiara guerra apertamente agli oligopolisti inglesi, in Italia i suoi corrispettivi vivacchiano pavidamente in attesa del giorno dello stipendio, fra un viaggetto ed un altro in giro per il mondo.
Come se non bastasse adsl, AGCOM ha mostrato chiaramente il suo disprezzo verso gli ISP italiani, cioe' verso di voi, boicottando una legge dello stato che avveano gia' tentato di bloccare prima che divenisse legge, fermando sia la definizione del listino di interconnessione (con la parte che permetterebbe agli ISP di accedervi trammite il protocollo dss1-euroisdn), che bloccando una offerta che Telecom Italia aveva tirato finalmente fuori, e che pur non essendo il top, comunque riconduceva il trattamento degli ISP a quano previsto per gli OLO, nel rispetto della legge 59/02 (la salvaprovider).
Insomma, una specie di accanimento terapeutico nei confronti proprio degli ISP, che vengono visti dal grattacielo agcom  come degli insettini da eleiminare, per favorire i soliti forti operatori telefonici.
Per questo il CD di AP mandera' un presidio davanti ad AGCOM il 19 dicembre per augurare ai signori le buone feste (chissa dove andranno di bello loro). Una presenza civile e autorizzata da questura e digos, per esprimere a lorsignori il nostro dissenso.
Ci aspettiamo che i soci si  uniscano in massa al presidio di AP, comunicateci su questa lista se volete venire.Ricordiamoci che ogni tanto vale la pena di fare assieme un piccolo sacrificio, visto che da agcom passa ogni questione che riguardi Internet in Italia.
Aspettiamo che vi facciate avanti 
il cd di Assoprovider
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML  stato rimosso...
URL: <http://listsrv.nic.it/pipermail/ita-pe/attachments/20021216/768b64a1/attachment.html>


Maggiori informazioni sulla lista ita-pe