discussioni in lista

Control C master a CHIARI.NET
Mar 17 Dic 2002 10:18:50 CET


Ciao Marco, armati di santa pazienza perche' la faccio un po' lunga.

Marco d'Itri wrote:

> - niente controllo politico della fondazione

OK dal citatissimo punto di vista  degli interessi della rete.
E OK pure dalla piu' discreta considerazione  tutta politica [ho messo
in cc GLuca Petrillo] di un non effimero discredito che si
sedimenterebbe nel network verso le istituzioni rappresentative.

Lo sappiamo TUTTI alla base, il rischio e' che non l' abbiano capito a
Palazzo:*questo* governo e *questo* ministero Poste TC riuscirebbero nel
capolavoro assoluto di assumersi la compiuta e pubblica responsabilita'
della mitica linea egemonica D'Alema-Diliberto-Passigli, indimenticabili
firmatari del piu' *reazionario* assalto alla rete dello scorso
millennio.
Detto questo sono *sicuro* che pure oggi come sempre, in istituzione, si
confrontano  due linee, su internet come su tutto: quella di chi vuole
riabilitare e nobilitare la politica come interfaccia di progetto verso
la realta'; e quella  che vuole, prosaicamente, mangiare tutto quello
che tocca. Appunto: re-azionaria.

> - molti meno rappresentanti ministeriali nel CT
> - niente rappresentanti del ministero degli interni

Per me 'sta faccenda merita approfondimento, qualche bit, byte, e pure
se ci riusciamo, l' abbattimento di qualche crampo mentale e tic che ci
portiamo dentro -tutti- da troppo tempo. Citazione ed episodio.

La citazione e' in: http://cctld.it/lab/SAEI/forum/mat_A4.htm

...................
E va riconosciuta autocriticamente la necessitÓ di superare una
consuetudine che si Ŕ storicamente sedimentata nel mondo della rete: la
*disimpegata* attitudine ad un' analisi sommaria e superficiale dei
meccanismi politici ed istituzionali...
Se, per pregiudizio *idealistico*, non operiamo con luciditÓ presso le
istituzioni, nel tempo e con metodo, subiremo subalternamente il
riflusso *reale* delle normazioni da queste prodotte. E con noi tutto il
mondo del consumo e il mondo della produzione Internet
...................

L' episodio: dopo un anno e mezzo, mi trovo al DomDay di Milano, sto per
infilarmi al Worksop dove ci sono Denoth e Vannozzi [costituisce reato
dire che nel nostro piccolo universo listaiolo chiacchierone in crisi,
una delle rare e pressoche' unanimi certezze, fiducie e ri-conoscenze
e' verso la quotidiana e concreta  manutenzione disimpegnata dagli
operai di Via Moruzzi, Pisa? ...] e mi dico, no, stavolta no, andiamo un
po' a sentire [in 'sto mondo dove si impiantano siti civetta per beccare
all' amo i pedofili e si sega via brigaterosse.it per contenuti illegali
transitati in un forum] andiamo a sentire  l' uomo della polpost ...

Marco, alert antivirus!, io sospetto un mutante che ci aspetta al varco
per trasformarci in  astuti qualunquisti da bar all' ammasso [e neppure
troppo originali].

E sospetto che sia nostro interesse *volere* un tavolo permanente e
compiuto con *tutti* quelli che fanno leggi, regolamenti e opere, in
interfaccia col Network. Con poste tc, con minindustria, con innovazione
tecn, con miur, con garante privacy ...

E con gli interni e la polpost, maledizione, e con ogni ufficio che sia
in grado di fare qualunque cosa che mi passi sulla testa!

Che dici, ci possiamo ragionarci sopra ?

Giorgio Giunchi
:::::::::::::::



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe