R: I: Consenso: era discussioni in lista

G.Battista Frontera gb.frontera a VIRTUALIA.IT
Mar 17 Dic 2002 12:19:15 CET


.....gli statuti servono a questo, anche nel diritto privato, ente
privato ma registro "pubblico", anche nella operatività, SICURAMENTE
delegata ad ente pubblico opportuno, ma controllato.

Ergo, se non funziona, si passa SEMPRE ad altro ente PUBBLICO.

Mario, questo io lo dico, non da ieri, ma sai delle volte (.....e
consentimelo in amicizia), "non c'è peggior sordo............", e
soprattutto se le cose di cui tratta, non riguardano la sua attività
giornaliera. ;-)

Cerca di volermi bene ancora. ;-)

Ciao.
Gb


-----Messaggio originale-----
Da: chiari mario [mailto:chiari.hm a flashnet.it]
Inviato: martedì 17 dicembre 2002 12.14
A: G.Battista Frontera; ita-pe a NIC.IT
Oggetto: Re: I: Consenso: era discussioni in lista

non ci capisco più niente ......
gb non eri a favore della fondazione di carattere privato?
di che istituto pubblico stai parlando?
:-)
mario


At 11.01 17/12/02 +0100, G.Battista Frontera wrote:
>.....se posso aggiungere: operatività con stile privato, ed invece
>tenuta registro, patrimonio pubblico (....abbiamo già dato, noi
>provider, con la privatizzazione "maldestra" della rete telecom, senza
>alcuna garanzia di accesso alle risorse di questa in maniera paritaria,
>ancoraggi se ci fosse bisogno di dirlo!!!!!), SEMPRE ad istituto
>PUBBLICO!
>
>Contro appetiti eccellenti, oggi e domani! ;-)
>
>Ciao.
>Gb
>
>-----Messaggio originale-----
>Da: owner-ita-pe a NIC.IT [mailto:owner-ita-pe a NIC.IT] Per conto di
>Claudio Allocchio
>Inviato: martedì 17 dicembre 2002 10.34
>A: Vittorio Bertola
>Cc: Claudio Allocchio; ITA-PE a NIC.IT
>Oggetto: Re: Consenso: era discussioni in lista
>
>> Quindi: i maintainer firmano i contratti con la fondazione; ICANN
>> ridelega il .it alla fondazione; lo IIT e' semplicemente un fornitore
>> che riceve in appalto la gestione pratica. Ho capito bene?
>
>Questo e' quello che mi sembra di aver capito come ipotesi prima. Si.
>
>> Considera pero' che se lo scenario e' questo, una fondazione pubblica
>> (finito il transitorio) non potra' che fare una gara d'appalto per
>> scegliere il miglior offerente. (Il che secondo me e' una cosa
buona.)
>
>E' per quello che NON si vuole fare la persona giudidica di diritto
>pubblico! Altrimenti non c'e' solo questo problema, ma molti altri e
>nessuno vuole tirare in piedi un carrozzone pubbiloco che non
>funzionerebbe mai.
>
>Claudio
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe