Descrizione fuorviante...

Vincenzo Belloli vbelloli a TISCALINET.IT
Mer 18 Dic 2002 11:15:03 CET


On Wed, 2002-12-18 at 09:46, Ron Norton wrote:
> Please forward to interested groups:
> =====================================
>
> A petition is online at http://www.na.nexus.org/en.php
> to try to avoid that the .it registry (for Italian
> domain names) goes into the hands of the Italian
> Government.
Non mi sembra che la conseguenza qui descritta sia esatta. La petizione
se non sbaglio serve semplicemente ad appoggiare una "bozza alternativa
di Statuto della nuova Fondazione proposta dal tavolo governativo", che
e' ovviamente anche alternativa alla struttura descritta nel nuovo
contratto Maintainers che CNR-IAT vuole fare firmare ai providers entro
il 15/1/2003. Non credo che se non si firma il tutto vada nelle mani del
governo. Tanto per incominciare andrebbe da subito nelle mani del
CNR-IAT, al limite. Se il governo ha fatto un tavolo di discussione,
significa che vuole discuterne. Altrimenti poteva procedere
unilateralmente e fare quello che voleva senza discussioni inutili.
>
> This week, on Dec. 20, in Rome, Italy, following a
> move that is trying to deprive the Italian Internet
> users administration and management their own ccTLD
> the Italian Ministry of Communication will held a
> closed-door meeting to decide on the establishment of
> a new Government sponsored Foundation that will impose
> rules on all .it domains, as well as rule on the
> "deployment of Internet" in the country. The proposed
> Foundation will include a majority in the Executive
> Committee nominated by various Government offices,
> including a representative from the Ministry of
> Interiors (police). The name of the Foundation is
> rumoured to be "Fondazione Antonio Meucci", the
> Italian inventor of the telephone.
>
> The Government decision comes at the same time of a
 ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Leggendo il messaggio sembra che il Governo abbia gia' preso
unilateralmente alcune decisioni, quando invece penso che l'unica cosa
che abbia deciso e' *discutere dell'argomento !* Chi invece ha preso
*si'* decisioni unilaterali e' CNR-IAT. Non mi sembra che questa sia una
descrizione corretta della situazione e mi dispiace che venga cosi'
politicizzata la questione e pubblicizzata in tal modo. Io ho firmato la
petizione, ma se scoprissi che la mia firma assume queste errate
connotazioni politiche faro' in modo di togliermi dai firmatari.

Ciao a tutti.
Vincenzo Belloli.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe