FYI: Convocazione CE

Vittorio Bertola vb a BERTOLA.EU.ORG
Gio 26 Dic 2002 14:10:41 CET


On Tue, 24 Dec 2002 15:29:52 +0100, you wrote:

>2) Approvazione della stesura definitiva del MoU RA-NA

Non avendo visto nessuna bozza rivista circolare in lista, ho dedicato
un'oretta a trasformare la bozza postata qualche settimana fa (che era
proprio una bozza a spizzichi e bocconi) in un accordo vero e proprio.
Sono sicuro che lo state facendo anche voi, ma spero in questo modo di
darvi una mano. Ho cercato di conservare quasi parola per parola le
frasi della bozza, ma sono saltate fuori un po' di aggiunte che pero'
mi sembrano opportune.

I cambiamenti significativi (a parte la formalizzazione e l'aggiunta
delle premesse) sono:
- specificazione un po' piu' dettagliata di cosa ricada sotto la
"giurisdizione" delle regole di naming;
- obbligo per IIT di vincolare al rispetto delle norme le terze parti
interessate con cui fa contratti (es maintainer);
- previsione di un termine chiaro (5 gg lavorativi) entro cui IIT deve
implementare le modifiche alle regole oppure porre un veto;
- aggiunta di possibilita' di veto da parte di IIT per motivi
economici, e non solo tecnici;
- chiarimento secondo cui le operazioni in deroga non fanno
giurisprudenza, e secondo cui IIT e' obbligato a chiarire a terze
parti sin dal principio che sta facendo una operazione in deroga, per
evitare sorprese a chiunque;
- trasparenza bidirezionale (non e' solo IIT che deve avvisarci ad es.
dei provvedimenti giuridici, ma siamo anche noi ad avvisarlo sui
nostri; mi sembra piu' giusto);
- aggiunta di un articolo sui servizi reciproci, che formalizza
l'ospitalita' al sito della NA e alle assemblee (volendo si sarebbe
potuta aggiungere la questione del rimborso spese, ma per il momento
mi sembra prematura);
- aggiunta di un articolo relativo alle comunicazioni reciproche.

Spero che vi sia utile, i commenti sono benvenuti. (specie quelli dei
legali, visto che non lo sono)


======
ACCORDO

Tra

L'Istituto di Informatica e Telematica del Consiglio Nazionale delle
Ricerche, con sede legale in Pisa, ... (nel seguito "IIT-CNR"),
rappresentato dal Direttore, prof. Franco Denoth, nato a ... il ...

E

La Naming Authority Italiana, con sede in ... (nel seguito "NA"),
rappresentata da ... nato a ... il ...


PREMESSO

·       Che le regole internazionali in vigore sulla rete Internet
(RFC 1591) prevedono che la gestione dei domini di primo livello (TLD)
nazionali venga affidata ad organismi che godano della fiducia della
nazione e della comunità Internet nazionale e globale, e che agiscano
in modo non discriminatorio e aperto;

·       Che nel 1993-94, a seguito di colloqui intercorsi tra tutte le
componenti pubbliche e private della rete italiana, fu deciso di
affidare la gestione del TLD .it, corrispondente all'Italia, a due
organismi separati: una Registration Authority, responsabile della
gestione operativa dei server del dominio e delle procedure di
registrazione, affidata allo IIT-CNR, e una Naming Authority,
responsabile della definizione aperta e rappresentativa delle regole
del TLD, appositamente costituita e successivamente formalizzata con
proprio Statuto nell'ottobre 1998;

·       Che, in seguito al rapido cambiamento della rete Internet
occorso negli ultimi anni, si intende formalizzare meglio il rapporto
tra i due organismi, e i diritti e doveri reciproci e verso i terzi
interessati all'attività di registrazione di domini all'interno del
TLD .it (maintainer, altri operatori pubblici e privati,
professionisti del settore, assegnatari dei domini, utenti finali
della rete);


SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE


Art. 1 - Regole di naming

NA è l'ente preposto alla formulazione delle regole di naming per il
TLD .it, ed è responsabile delle stesse.

Le regole di naming stabiliscono, relativamente al TLD .it e a tutti i
suoi sottodomini:
-       Ammissibilità o meno dell'uso di determinate stringhe
alfanumeriche come nomi a dominio, e loro eventuale riserva a
determinati assegnatari;
-       Tassonomia e organizzazione gerarchica interna dei nomi;
-       Requisiti e procedure per la registrazione, il rinnovo, la
manutenzione, il trasferimento, la cancellazione, l'annullamento di
nomi a dominio;
-       Requisiti e procedure per la contestazione extragiudiziale
della validità delle registrazioni e per la loro riassegnazione;
-       Requisiti tecnici per la configurazione e la gestione di
server di nomi a dominio e procedure per il controllo sulla loro
osservanza;
nonché ogni altra politica relativa al buon funzionamento del TLD .it,
dei suoi sottodomini e dei servizi che li utilizzano.

IIT-CNR si impegna a rispettare le regole di naming stabilite dalla NA
e a vincolare al loro rispetto le terze parti interessate all'attività
di registrazione (maintainer e rivenditori di domini, assegnatari dei
domini).


Art. 2 - Responsabilità tecniche

IIT-CNR è responsabile di garantire l'operatività del registro ed il
mantenimento dei suoi server DNS operando in conformità con le regole
di naming. NA si impegna a comunicare tempestivamente a IIT-CNR le
modifiche alle regole di naming; IIT-CNR renderà di norma operative le
variazioni comunicate entro cinque giorni lavorativi dalla
comunicazione.

Nel caso in cui IIT-CNR ritenga che le variazioni comunicate
comportino un impatto incompatibile con le proprie capacità tecniche
ed economiche, esso può sospendere la loro applicazione comunicandolo
a NA entro il termine previsto per l'originaria adozione, insieme ad
una valutazione dei motivi tecnici e dei costi e tempi previsti per
l'implementazione delle variazioni. In questo caso NA potrà annullare
le proprie deliberazioni in merito oppure concedere a IIT-CNR un
termine di adeguamento non inferiore a 30 giorni di calendario e non
superiore a 90 giorni di calendario.


Art. 3 - Casi di deroga

NA riconosce a IIT-CNR il diritto di operare in deroga alle regole di
naming per motivi di sicurezza o urgenza e con carattere transitorio,
specificando alle terze parti coinvolte che l'operazione è comunque
soggetta a successiva autorizzazione da parte di NA.

Tutte le operazioni condotte in deroga verranno contestualmente
comunicate a NA, che si impegna a valutarle entro 30 giorni di
calendario. Entro tale termine NA può comunicare a IIT-CNR se le
deroghe effettuate possano ritenersi motivate oppure no; in
quest'ultimo caso IIT-CNR provvederà ad annullare tempestivamente le
operazioni effettuate in deroga. In caso di mancata comunicazione da
parte di NA entro il termine previsto, le operazioni effettuate in
deroga saranno da ritenersi autorizzate.

In ogni caso, nessuna operazione svolta in deroga alle regole
costituisce un precedente valido all'autorizzazione di successive
operazioni in deroga, che andranno sempre valutate singolarmente sulla
base del presente articolo.


Art. 4 - Trasparenza

Le due parti si impegnano a comunicare tempestivamente l'una
all'altra:

-       Le caratteristiche degli accordi da ognuna stipulati con terze
parti e inerenti alla gestione del registro (es. per IIT-CNR accordi
relativi ai name server secondari, accordi di peering, SLA...);

-       L'inizio e il termine (con l'esito) di giudizi arbitrali o
giurisdizionali connessi con la registrazione dei nomi a dominio nei
quali ognuna sia parte in causa.


Art. 5 - Servizi reciproci

IIT-CNR si impegna ad ospitare gratuitamente su propri server il sito
Web e le mailing list della NA, garantendo alla NA la possibilità di
gestirli indipendentemente.

IIT-CNR si impegna ad ospitare gratuitamente le riunioni fisiche degli
organi della NA (Assemblea, Comitato Esecutivo, e/o eventuali altri
organi che essa vorrà darsi) purchè convocate con opportuno anticipo e
con frequenza ragionevole.


Art. 6 - Comunicazioni

Tutte le comunicazioni previste dal presente accordo andranno inviate,
per iscritto oppure per posta elettronica, a:

-       per IIT-CNR: ...
-       per NA: ...

I presenti recapiti potranno essere modificati mediante comunicazione
tra le parti.
--
vb.            [Vittorio Bertola - v.bertola [a] bertola.eu.org]<---
-------------------> http://bertola.eu.org/ <-----------------------



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe