R: Convocazione Riunione del Comitato Esecutivo

Riccardo Roversi rroversi a SLA.IT
Mar 12 Feb 2002 09:24:07 CET


Caro Griffini,

non tutto finira a tarallucci e vino...

Questa convocazione e un altro tassello per la azione di responsabilita
verso gli amministratori di NA

ciao

---------------------
Avv. Riccardo Roversi
Abbatescianni e Associati - Milano
Tel +390254131748
Fax +390254131706
Mobile +393356962583


-----Messaggio originale-----
Da: owner-ita-pe a NIC.IT [mailto:owner-ita-pe a NIC.IT]Per conto di
Griffini Giorgio
Inviato: lunedi 11 febbraio 2002 23.09
A: EXEC; Pierfranco Bini
Cc: Ita-Pe
Oggetto: Re: Convocazione Riunione del Comitato Esecutivo


Commento la situazione relativa alla notizia della convocazione:

Trovo la cosa piuttosto triste.... in tutta sincerita' non mi sembra
coerente,
corretto e foriero di professionalita'  il voler concedere una 'strada
breve' a
chicchessia. Dico chicchessia perche' nel comunicato non v'e' menzione di
chi abbia inoltrato la richiesta.

Stando allo statuto quando il CE ritiene di dover prendere una decisione su
una proposta/questione/richiesta il direttore dovrebbe provvedere a
pubblicare
la richiesta/proposta/questione almeno in lista. Finora si era abituati a
vedere
il testo puntuale, il proponente  ed il razionale della richiesta ora ci si
deve
accontentare del puro 'modifichino'  richiesto senza nulla di supporto.
A parte che, almeno in questo caso e' abbastanza intuibile da che ambiente
provenga e ritengo assolutamente legittimo, mi sembra che la riduzione di
informazioni in lista sia poco rispettoso dello spirito per cui questa lista
esiste (ancora).
Secondo punto... dallo statuto ne deriva che il CE dovrebbe decidere non
prima di 10 giorni e non oltre 30 ... dunque facciamo un po' di conti...
oggi e'
l'11 + 10 =21... tsk tsk...  se il CE si riunisce il 19 che cosa fara' ?
Decidera'
in anticipo?
Si noti che il CE dovrebbe decidere (stando allo statuto) in funzione anche
delle segnalazioni e suggerimenti pervenuti nel frattempo... pero' questo
frattempo non deve essere compresso....altrimenti smettiamo di prenderci in
giro con quella bella favola dello Statuto (notare la maiuscola 'orgogliona'
da
sventolare in pubblico) del fatto che la NA e' autorevole, ha lavorato bene
e
professionalmente etc etc..

A me sembra solo una dimostrazione particolarmente evidente di
propensione timorosa per cui se il governo chiede si attivano delle
scorciatoie in pieno stile 'tenemoseli buoni'  alla faccia della integrita'
e rigore
che si vuole invece dimostrare...
Oggi e' il governo domani e' il 'potentone' di turno... e diventa solo una
questione di soglia....
Tra l'altro il caso specifico non e' nemmeno una situazione 'a rischio'
perche'
il nome in questione e' attualmente 'non assegnabile' quindi non sono
nemmeno necessari provvedimenti 'd'urgenza'....

Bah... tanto finira' tutto a tarallucci e vino....

Cordiali saluti
Giorgio Griffini

PS:
PER SFATARE UN MITO:
Non ho 'telefonato' in ministero... ho semplicemente mandato una email al
consigliere del ministro che mi ha inviato risposta alla quale ho replicato
e a
cui e' seguita una risposta finale. Tutto qua... niente di trascendentale e
lo
avrebbe potuto fare chiunque... anche se tutto sommato l' uso dell'email non
e' male considerato che stiamo parlando di un ministero...


Testo del comunicato:
> Buongiorno a tutti,
>         con la presente convoco la 27a riunione del Comitato Esecutivo
> della Naming Authority per le 8 del giorno 19 Febbraio 2002 presso
> l'Istituto
> IAT del CNR, via Giuseppe Moruzzi 1, Pisa, con il seguente Ordine del
> Giorno:
>
> 1) Richiesta di modifica del nome riservato gov.it da nome non assegnabile
a
> nome riservato al Governo Italiano
> 2) Allineamento di regole e procedure di naming
> 3) Varie ed eventuali
>
> Pierfranco Bini
> Direttore del Comitato Esecutivo della Naming Authority Italiana



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe