prot n 133/spm/02 - 18 Gennaio 2002

Vincenzo Belloli vicky a BELLOLI.IT
Mer 13 Feb 2002 19:58:42 CET


Per quello che puo' valere il mio parere, io sono favorevole alla richiesta
dell'ex collega Lucio :-))
Scherzi a parte, anche se e' vero che hanno gia' governo.it, e' altrettanto
vero che io preferisco scrivere 4 caratteri in meno, e visto che c'e' questa
possibilita', perche' non sfruttarla. Ovviamente se gov.it fosse gia' stato
assegnato ad altri la cosa sarebbe ben diversa, ma in questo caso non mi
scandalizzerei piu' di tanto.

Ciao a tutti.
Vicky Belloli.

----- Original Message -----
From: "Claudio Allocchio" <Claudio.Allocchio a garr.it>
To: "Naming Authority Italiana" <ITA-PE a NA.nic.it>
Sent: Wednesday, February 13, 2002 6:47 PM
Subject: prot n 133/spm/02 - 18 Gennaio 2002


> "Caro Professore,
>
> come le sara' noto il governo ed il mio ufficio in particolare sta
> cercando di imprimere un'accelerazione forte all'informatizzazione del
paese.
>
> Uno dei principali strumenti e' l'uso della rete internet come veicolo
> non solo d'informazione, bensi' anche di servizi ai cittadini.
>
> Per raggiungere tali obiettivi, presupposto fondamentale e' che i siti
> goveranativi abbiano ina forte caratterizzazione istituzionale di cui
> ovviamente l'indirizzo web e' componente essenziale.
>
> E' fondamentale infatti che il governo sia facilmente riconoscibile con
> nomi a dominio di semplice memorizzazione in modo che l'utente abbia
> un'intuitiva individuazione dell'amministrazione dello Stato.
>
> Analogamente ad altro governi europei, vorremmo attivare il dominio di
> secondo livello gov.it non solo per facilitare la ricerca dei cittadini,
> che spesso sono confusi dai diversi acronimi delle amministrazioni
> centrali dello stato, ma anche per rassicurarli sulla sicurezza e
> sull'affidabilita' delle informazioni rappresentate sui siti.
>
> La prego, pertanto di voler registrare il nome a dominio gov.it, come da
> documentazione allegata (ndr. vi e' la LAR) secondo le norme di codesta
> Registration Authority (ndr. qualche confusione tra RA e NA la hanno
> ancora!) e di tenermi informato di eventuali problemi che dovessero
insorgere
>  durante l'iter procedurale della richiesta.
>
> Colgo l'occasione per inviarle i miei piu' cordiali saluti
>
> Lucio Stanca"
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe