Dopo la lettera del ministro...

Maurizio Codogno puntomaupunto a TIN.IT
Gio 14 Feb 2002 11:09:59 CET


Sono felice che sia spuntata questa lettera, e apprezzo
anche molto il fatto che sia indicato abbastanza chiaramente
che il supposto .gov.it abbia un uso previsto diverso da
quello di .governo.it .

A questo punto, pero`, io mi domando e dico: se diciamo che
.gov.it e` liberamente registrabile da un rappresentante
della PA, tanto vale rivedere tutti i nomi riservati. Se
invece diciamo ".gov.it e` utilizzabile solamente per
dominii relativi a tutte le entita` statali e delle amministrazioni
locali, dalle Autorita` di nomina ministeriale, dagli enti
del potere giudiziario..." (sono certo che tra tutti i nostri
legali, ce ne sono molti che sanno esplicitare l'equivalente
del .gov americano), dal punto di vista del governo
probabilmente la cosa cambia poco, e sicuramente noi non
obblighiamo nessuno a utilizzare in quel modo il dominio,
pero` intanto esplicitiamo una normativa, che poi e` il
nostro mestiere. A questo punto, chi gestisce gov.it e`
ininfluente.

Spero che il mio pensiero sia chiaro... anche se spesso
dubito della cosa.

ciao, .mau.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe