gov.it e dintorni

Paolo Zangheri paolo.zangheri a ALTAIR.IT
Lun 18 Feb 2002 08:54:52 CET


Mi spiace, ma dove sta scritto che gov.it fosse li ad aspettare le
lettera del ministro ?

Mi spiace, ma questa è una tesi nuova, messa in giro inqueste ore ad
arte da chi preme per compiacere al ministro, ma non ha ormai
l'autorevolezza e la voglia di contribuire al dibattito.

Non è affatto vero che gov.it fosse stato messo da parte in attesa di
essere assegnato al governo, cosa che tra l'altro è espressamente
vietata dalle nostre regole quando parlano di prenotazione di nomi.
gov.it è escluso dalla assegnazione in quanto gTLD e i gTLS sono esclusi
a priori, e devono, a mio parere, essere considerati come un corpus
unico e indivisibile.
Se concediamo una deroga, per quanto importante ed autorevole e mi
spiace dirlo, in grado di forenirci una contropartita, scardiniamo un
principio.
Per quanto mi riguarda non vedo motivo per richiedere, nell'istante
stesso in cui la deroga delle regole divenisse attiva, la registrazione
di com.it a nome di una neonata società com.it srl e intraprendere
l'attività di registro parallelo. Non vedo perchè debba essere negata
una simile opportunità e soprattutto, come farà la NA a difendere una
posizione di disparità. E se non sarò io a farlo, sicuramente lo faranno
altri, più scaltri e senza remore.

Proprio perchè ci occupiamo di regole e non altro dobbiamo prestare la
nostra attenzione alle regole e ai rapporti reciproci tra le varie regole.

Infine vorrei sottolineare l'assurdità di una LAR, debitamente
recapitata e sottoscritta in cui si dichiara di conoscere le regole di
naming per registrare un dominio non assegnabile, com minumo la LAR
attuale dovrebbe essere rigettata dalla RERA (sempre che la firma sia
leggibile :-)

Il pricipio che tutti i nomi sono uguali, ma alcuni sono più uguali
degli altri (potete sostutuire a nomi gTLD o richiedenti la
registrazione) e molto pericoloso e non mi sento di sottoscriverlo.

Paolo Zangheri

enzo a enzoviscuso.it wrote:

> Concordo anche io con Enzo Fogliani.
> Ha espresso (in termini corretti) cio' che anche io intendevo.
> Il Governo ha chiesto in maniera formale una cosa che gli spettava (era solo li' ad attendere ...).
> Anzi, questa richiesta ufficiale da' un "imprimatur" ad NA ed RA.
> E' un buon segno e non e' il caso di creare bagarre.
>
> Enzo Viscuso.
>
>
>
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe