Questioni concernenti gov.it

Eusebio Giandomenico e.giandomenico a GORGIA.IT
Lun 18 Feb 2002 13:26:15 CET


At 20:15 +0100 17-02-2002, Alessandro Ranellucci jr wrote:
>Credo che la strada del SLD non sia obiettivamente percorribile.

Rispondo due volte al tuo messaggio grazie all'illuminante esempio
fornitoci da Cotroneo,

At 11:06 +0100 18-02-2002, Alfredo E. Cotroneo wrote:
>Ogg.:           Richiesta di assegnazione ORG.IT in deroga dalle attuali
>regola di registrazione

Registrare gov.it mettendo la Presidenza del Consiglio dei Ministri
come Admin-C complica la gestione dei nomi riservati. Stabilire una
norma per i nomi riservati in quanto omologhi dei gTLDs significa
individuare le caratteristiche degli eventuali organismi che possono
richiederne la gestione e le finalita' del loro eventuale utilizzo,
tra le quali non puo' mancare quello della "certificazione" dei nomi
di terzo livello afferenti al SLD.

Nello specifico il governo ha titolo per individuare una struttura
che possa certificare i siti della PA, mentre una singola
associazione-no profit non puo'certificare ne' la forma giuridica di
un'altra associazione ne' il suo essere in regola con quanto previsto
dall'ordinamento in materia di organizzazioni no-profit.

In questo caso l'uso del gTLD .org.it non e' inoltre indispensabile
in quanto la registrazione sotto il .org non e' vincolata ad un
territorio (mentre non e' possibile richiedere la registrazione di
governo.gov), tant'e' che lo stesso Cotroneo ha come nome a dominio
nexus.org.

Viste le suddette considerazioni, mi complimento con Cotroneo per la
provocazione, ma esprimo parere contrario all'accoglimento della sua
richiesta.

EG

--



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe