Richiesta di tutela da cambio mantainer/provider

Luca Sambucci luca a ITAWEB.IT
Mer 23 Gen 2002 12:45:51 CET


At 12.10 23/01/2002 +0100, Bruschi Raimondo wrote:
 >Ritengo sia auspicabile che il CE di NA esamini nella prossima sessione la
 >modifica delle norme di Naming per il TLD cc IT , introducendo un prassi
 >facoltativa' alla ricezione di richiesta cambio NMT di opposizione o veto o
 >diritto di ritenzione, per insolvenza al cambio MNT richiesto dall'utente
 >(assegnatario).

Personalmente, non sono d'accordo.

E' vero che il problema dei clienti insolventi che saltano da un maintainer
all'altro è grave e ce l'abbiamo tutti, ma io penso che questa soluzione possa
creare più problemi di quanti invece non ne intenda risolvere.

Sarà perché ho avuto da sempre tanti problemi con gli spostamenti dei domini
.com, dove il provider spesso fa la "furbata" di inserirsi come admin-c e
rendere difficile (se non impossibile) il cambio.
In poche parole, il trasferimento di un dominio .com spesso ci viene a costare
- in termini di tempo e di energie sprecate a rincorrere un provider reticente
- più di quanto non riusciamo a guadagnare dal cliente.


Se penso che una pratica del genere possa essere applicata anche ai domini .it
mi vengono i brividi.


Poi in alcuni casi (ribadisco: in alcuni casi) i clienti morosi hanno tutto il
diritto di esserlo, magari perché il provider non gli ha fornito i servizi
pattuiti. In quel caso sarebbe il provider a essere in torto, e nonostante
tutto avrebbe l'arma del veto per costringere ingiustamente il cliente a
pagare.

Insomma, penso che il veto darebbe una forza spropositata ai provider a tutto
danno dei consumatori, e benché te, io e altri provider onesti (modestia a
parte) se ne servirebbero magari solo in pochissimi casi estremi, altri
provider "più furbi" avrebbero la possibilità di rendere impossibile la vita
ai loro futuri ex-clienti (e a noialtri, che ci dovremmo poi occupare degli
spostamenti e dei perché e dei percome).


I clienti morosi combattiamoli con le classiche armi che abbiamo a
disposizione (raccomandate, avvocati, picciotti sotto casa) e lasciamo che i
cambi di maintainer avvengano senza veti incrociati o altri impedimenti di
sorta.

(i miei 2 Eurocent)


        ciao,
        Luca



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe