Poste Italiane / Malavasi - NA - RA

Gian Carlo Ariosto ariosto a WINCOM.IT
Lun 28 Gen 2002 17:19:11 CET


At 16.37 28/01/02 +0100, Gian Carlo Ariosto wrote:

>un domain name sottoposto a contestazione non può essere revocato né
>trasferito finchè la procedura giudiziaria non si risolve in via
>definitiva: se il Giudice avesse ordinato di trasferire "in via cautelare"
>(?) i nomi contestati, si sarebbe creata una situazione molto antipatica.

Rispondo a... me stesso, e preciso che nell'art. 10 delle regole di naming
un eventuale trasferimento "in via cautelare" al contestante è in qualche
modo contemplato:
"10. Trasferimento e modifica di un nome a dominio assegnato
Un nome a dominio puo' essere trasferito per accordo delle parti, per
successione a titolo particolare od universale, o ad esito di una procedura
di riassegnazione condotta ai sensi dell'art. 16.
...
Un nome a dominio sospeso oppure contestato ai sensi dell'art. 14 non puo'
essere trasferito se non a chi lo ha sottoposto a contestazione. ..."
Manca però nelle possibili motivazioni del trasferimento un riferimento a
procedimenti giudiziari, o all'arbitrato, che vengono invece richiamati
esplicitamente nell'art. 11.3:
"11.3 Revoca a seguito di sentenza o decisione arbitrale
La RA revoca l'assegnazione di un nome a dominio a fronte di una decisione
arbitrale o sentenza passata in giudicato che stabilisca che l'assegnatario
non ne aveva diritto all'uso. Un nome a dominio sospeso non puo' venire
riassegnato in uso ad altri se non dopo che sia stato revocato.
Un nome a dominio revocato ai sensi del comma precedente e' immediatamente
reso disponibile per l'assegnazione ad altri soggetti diversi dal
precedente assegnatario, a meno di esplicita indicazione contraria espressa
nella decisione arbitrale o nella sentenza. "
Qui però si parla sempre di sentenza passata in giudicato, non di
provvedimenti cautelari.
Ribadisco che a mio avviso, a prescindere dal merito della contestazione,
un trasferimento "in via cautelare" sarebbe comunque una cosa molto
antipatica, e trovo che il Giudice abbia fatto bene a non concederlo.

Cordiali saluti.
Gian Carlo Ariosto

  /*\  .. . . . . . . . . . . . .
  \ / . ASCII Ribbon Campaign .
   X .- NO HTML/RTF in e-mail .
  / \ .- NO Word docs in e-mail.
/   \ .. . . . . . . . . . . . .



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe