Innovazione

Alessandro Ranellucci alex a PRIMAFILA.NET
Mer 10 Lug 2002 20:28:15 CEST


[Premetto che non seguiterò ulteriormente; o ci spostiamo su
ANTI-SPAM a nic.it o proseguiamo in privato.]

On 10-07-2002 at 20:12, Ettore Panella wrote:

 >> Resta fermo che ciascuno è liberissimo di farsi la propria
 >> black-list, da gestire con i criteri che crede.
 >
 >su questo punto non sono daccordo, una black list deve essere gestita
 >da un ente autorevole con criteri certi. In realta' e' questo il
 >punto, se tu arrechi un danno a chi finisce nella tua black list
 >(ovviamente non quella privata ma quella di un provider o comunque
 >una black list utilizzata da almeno due persone diverse) devi agire
 >quantomeno in base a dei criteri oggettivi, meglio se definiti in
 >qualche documento ufficiale e non la tua antipatia o simpatia verso
 >qualcuno.

Io metto in black-list chi mi pare e soprattutto mi prendo le
responsabilità di quello che faccio. E' chiaro che il provider da una
parte si tutela con il cliente, facendogli firmare un contratto in cui
sono chiariti i criteri di filtraggio della posta, e dall'altra è pronto
a rispondere del proprio operato di fronte a chi vorrà aprire una
contestazione.


 >>  >l'url dove trovare tutti i nominativi dei gestori delle black
 >>  >list esistenti con la loro struttura
 >> Non ne conosco e non credo che ce ne siano...
 >
 >Quindi tu potresti essere nella black list di un certo tizio provider
 >di vattelaapesca e non saperlo? quindi i tuoi clienti non potranno
 >mandare mail a vattelapesca, quindi i tuoi clienti subiscono un danno
 >visto che per una strana coincidenza tutti hanno parenti in questa
 >ridente localita' e tu non lo sai? [...]

Secondo te è tecnicamente realizzabile un database unico di tutte le
black-list presenti al mondo, sia pubbliche che private? Come faccio io
a sapere quali regole hai impostato tu nel tuo router o nel tuo mail
server?


 >Secondo me in Italia (giusto per fare un esempio) solo la RA ha
 >l'autorevolezza per fare una black list.

L'autorevolezza di cui parli non è quella che serve per mettersi al
riparo da rischi legali causati da una simile attività.


--
Alessandro Ranellucci  (HOSTING CENTER)           <alex a primafila.net>
Ph. +39 06 6788489 - Fax +39 06 23315902 - http://www.hostingcenter.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe