richiesta consenso

Mnt-Italynet - Raffaele G. Gariboldi (Italynet) staff a ITALYNETWORK.IT
Mer 17 Lug 2002 13:02:48 CEST


>>"Spettabile XXX, sono YYY della ZZZ e sto cercando distributori nella
>>Vostra zona per la vendita del prodotto KKK"...
>>
>>e non
>>
>>"Spettabile Azienda, sono YYY della ZZZ e vi propongo l'acquisto a
>>condizioni convenientissime del nostro prodotto KKK"...
>>
>>Lo stile del primo messaggio, oltre essere molto più corretto, NON
>>propone vendita e non è assimilabile al termine "bulk".
>
>Secondo la tesi antispam "tutta la posta massiva non richiesta" e' spam,
>non si entra nel merito del contento.

Va bene, vuol dire che forse il mio esempio non si capiva un granché.
Comunque dicevo che appunto il messaggio non è "massivo". Non spedisco
2000 email a potenziali rivenditori ma, più intelligentemente, contatto
A e se non mi risponde contatto B, eccetera. Sto cercando collaboratori
e non cercando di vendere 2000 patacche, quindi mi conviene perdere
tempo - al telefono, per email, navigando sul web.

Non si entra nel merito del contenuto, posso essere d'accordo. Anche se,
devo dire, la maggior parte dello spam lo identifico dal contenuto stesso.
Allora diciamo che uno spam,per essere segnalato come tale, deve avere
almeno 10 destinatari che lo segnalano, per esempio; tanto se è spam,
ce ne saranno ben più di dieci...

Saluti,

Raffaele Gariboldi



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe