basta!!!

Tullio Andreatta tullio a LOGICOM.IT
Lun 22 Lug 2002 17:04:41 CEST


-- Enzo Viscuso:
>Giorgio, non vedo i problemi.
>Si fanno due liste parallele:
> - la ita-pe a nic.it rimane riservata agli iscritti alla lista e a coloro che
>faranno ufficiale
>richiesta di adrirvi
> - una lista parallela A CUI GLI ISCRITTI AD ita-pe  NON SONO OBBLIGATI ad
>iscriversi (tanto possono consultarla via web) a cui
>pero' possono scrivere tutti
>Ci sarebbe soltanto uno sdoppiamento.
>Tutto e' salvo.

Fuorche' l'onore ... :-)
No, su! Non possiamo pensare di avere DUE LISTE, una che leggono tutti e l'altra
che leggono solo quelli che ... allora facciamo anche due assemblee, una a cui
vengono tutti e si discute dell'operato di NA in segreto - e un'altra
aperta al pubblico dove ci si comporta bene, non si urla e non si dicono
parolacce per il buon nome di Internet ... :-)

>Sono invece contrario alla moderazione: io la chiamo "censura": chi
>controlla il moderatore?

La mia proposta, che sia moderata solo la distribuzione dei messaggi provenienti da non iscritti, eviterebbe qualsiasi rischio di censura:
permetterebbe a chiunque di fare il moderatore, visto che ci potrebbero
essere una decina di messaggi al mese da moderare e una decina di
moderatori, una qualsiasi ipotesi di censura sarebbe pressoche'
impossibile, per lo meno tanto quanto ottenere l'unanimita' in una
decisione dell'assemblea ...

>Va bene in una lista privata, non in una lista istituzionale.

La mia proposta di far moderare la pubblicazione permetterebbe una
limitazione a quanto pubblicato, sfrondando l'archivio dai messaggi
inutili, e un controllo sui moderatori da parte di tutti gli iscritti
tale da far sparire il rischio che il moderatore censuri qualche
intervento per fini suoi ...

--Paolo Furieri:
>propongo di "mettere ai voti on line" la richiesta di "chiusura" della
>lista (magari non ora, a settembre): mandare agli iscritti una email,
>"marcata" con chiave random, cosi' ognuno puo' rispondere solo per se',
>con la richiesta se si vuole chiudere la lista ai non iscritti o no.

La questione e' spinosa: non e' giusto, a mio parere, decidere la
"privatizzazione" della lista in questo modo. Se me lo chiedeste cosi',
direi no a priori - e poi magari ne discutiamo, visto che sarei tutto
sommato favorevole ad un po' di limitazione degli schiamazzi "in luogo
pubblico" ...

Giorgio Giunchi:
>C'e' bisogno di un grande dibattito. Guai che ci tocca le votazioni
>online e la tradizione del network.
[...]
>preferirei proprio deciderlo nella dialettica di una assemblea fisica [o
>perfetta]. Io personalmente sono disponsto a sopportare casini per dare
>la possibilita' all' ultimo remoto pinco palla di interagire.

Concordo su tutta la linea. La mia proposta e' proprio per impedire
qualunque possibilita' di censurare la discussione.

>E se la devo dire tutta e impopolare al massimo - a questo punto forse
>non abbiamo il diritto di deciderlo solo noi - forse dovremmo trovare un
>qualche modo di chiederlo al popolo della rete. Sara' pure una
>argomentazione debolissima, che vale solo per me - ma cosi' e' che la
>penso.

Per me, NA puo' decidere che cosa fare della sua lista. Ovviamente, se
diventasse un luogo di discussione per una setta segreta, difficilmente
manterrei la mia iscrizione (come molti altri, credo) ...

Saluti.

--
Tullio Andreatta Logicom S.r.l. (Gruppo Finmatica) http://www.logicom.it/
Sede operativa: Via Vergnano, 2 - I-25100 Brescia ITALY

Disclaimer: "Please treat this email message in a reasonable way, or we
    might get angry" ( http://www.goldmark.org/jeff/stupid-disclaimers )



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe