Dei contratti

Piero Serini p.serini a ESI.IT
Ven 1 Mar 2002 11:27:14 CET


Giorgio Griffini:
> Mi inserisco dopo la bagarre perche' vedo che ripetutamente si parla della
> LAR come se fosse un contratto.
> Non lo e' affatto.

Scusa? Ci definisci il contratto per favore?

> E' una dichiarazione del registrante che si assume la responsabilita' di
> dichiarare che conosce le regole etc. etc. e serve alla RA come elemento a
> propria difesa qualora il registrante in questione faccia qualche danno e
a
> causa di cio' venga anch'essa coinvolta in qualche disputa.

Quindi è, fra le altre cose, una manleva? A parte il fatto che
non leggo la clausola di manleva esplicita - leggo solo una
dichiarazione "di essere al corrente delle norme", il che
è diverso -, nel caso in cui fosse una manleva avrebbe contenuto
regolatorio di rapporto giuridico patrimoniale. O no?

> Se la si vede in quest'ottica la RA potrebbe in assoluta serenita' anche
> decidere di non assegnare un dominio se non riceve adeguate garanzie.
> Allo stato attuale la firma di un maggiorenne e' ritenuta una forma
sufficiente
> di garanzia e la sola firma di un minore invece no.

Nessuno ha mai detto questo. Nessuno si è mai sognato di
pensarlo nemmeno. Si è sempre detto che l'esercente la
tutela (ordinaramente il genitore) firma la LAR che è
intestata al minore. E' ben diverso.

> Cosa c'e' di sbagliato ? Nulla, a meno che qualcuno dei maintainer in
lista
> stipulino altrettanti contratti (quelli si che sono contratti per davvero)
per

Continuo a non capire.
Ci definisci il "contratto per davvero" per favore?

> l'hosting dellla definizione nel DNS , email e spazio web e quant'altro
(con il
> relativo e pattuito impegno economico) accetti altrettanto serenamente la
> sola firma del minore.

Ancora: nessuno lo ha mai detto.

> Tenendo presente che nel nostro ccTLD - diversamente da altri tld - non
> esiste la figura del 'registrante' che non sia anche l'admin-c ritengo non

Scusa scusa scusa? Una società che registra il nome a dominio
ha personalità giuridica ben distinta dall'admin-c che firma
la LAR e che lo fa esattamente per conto di ...

> debba essere intestato il dominio anche e solo per evitare che vengano
> pubblicati i dati personali del minore nel db whois.

Ancora confusione. I dati personali meritevoli di tutela
non sono certo il nome e il cognome. Quanto all'indirizzo
nulla impedisce al minore di essere domiciliato *per l'atto*
presso qualche altra persona. Ricordo al proposito, onde
evitare incomprensioni, che il domicilio è stabilito "per
default", in caso del minore, nel luogo di residenza della
famiglia (tralasciando i casi speciali di minore convivente
con un solo genitore, ecc.) e che chiunque può eleggere
domicilio speciale atto per atto, purché per iscritto.
Ovviamente, nel caso, con la firma del genitore (... o di chi
ne fa le veci :).

> Ad ogni modo il parere della RA - desumibile dalla prassi che sembra
essere
> stata adottata dal momento della apertura ai privati sino ad oggi che
citava
> Daniele Vannozzi - mi sembra il modo di operare piu' prudente sotto tutti
i
> punti di vista. Questa prudenza compete solo alla RA.

Sulla definizione di prudenza in questo caso non sono
tanto d'accordo.

> Se il CE e la NA invece si sentono investititi del diritto,dovere e titolo
di
> stabilire quanto la RA debba rischiare in proprio indipendentemente dal
> parere RA stessa per carita'... fatelo pure...io mi chiamo fuori

Il problema non è quanto debba rischiare accettando la richiesta
di un minore, ma quanto debba osservare le nostre leggi. E non
sono a conoscenza di legge speciale che renda il minore incapace
all'atto di richiedere e ottenere la registrazione e l'uso di un
nome a dominio, anche ove sia espresso il consenso dei genitori.
Resta il principio che ove questo consenso non sia espresso il
minore non può da solo sottoscrivere la LAR.

Bye,
--
                 Piero Serini <p.serini a esi.it> [PS155]
               ESI srl  <info a esi.it> - http://www.esi.it
Via P. Panzeri, 15                                     Tel: +39 0258113562
I 20123 Milano MI - ITALY                              Fax: +39 0258114048
#        $Id: .signature,v 2.10 2000/01/20 03:39:30 piero Exp $



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe