[ANTI-SPAM] Richiesta di autorizzazione per parlare conlei

Enzo Fogliani fog a FOG.IT
Ven 15 Mar 2002 15:31:04 CET


Francesco ORLANDO ha scritto:

> colgo quindi l'occasione
> per chiedere ufficialmente di inserire all'Ordine del Giorno
> della prossima Assemblea NA, la discussione per approvare
> integralmente/modificare all'occorrenza,la Proposta Antispam
> FNP.
>
> chiedo anche ad uno dei tre colleghi NA di ripostare > integralmente detta proposta, (magari commentata)
> per poterne ridiscutere i termini e riuscire a portare in > assemblea un testo pronto per l'approvazione (spero)
> da parte dell'Assemblea tutta.

Ecco la proposta (si trova anche su
http://www.srd.it/fogliani/NA/antispam.rtf o
http://www.srd.it/fogliani/NA/antispam.txt

--------------------------------

Regole di naming
Procedure contro l'invio di posta elettronica non sollecitata
(Norme Anti Spam 1.0)

1. Posta elettronica non sollecitata.

E' vietato l'invio di posta elettronica non sollecitata.  Per posta
elettronica non sollecitata si intende quella spedita dal mittente:
a) a persone con cui non abbia correnti rapporti di corrispondenza;
oppure
b) a persone che gli abbiano comunicato espressamente la propria
volonta' di non ricevere messaggi di posta elettronica; oppure
c) a scopi pubblicitari, propagandistici o informativi a persone che non
abbiano richiesto l'invio di tali messaggi.

Ai fini di cui al precedente punto a) non sono considerati posta
elettronica non sollecitata il primo singolo messaggio inviato al fine
di stabilire con il destinatario un contatto di corrispondenza.


2. Silenzio assenso.

La mancata reazione negativa ad un messaggio di posta elettronica non
sollecitata non puo' in nessun caso essere considerato come silenzio
assenso alla sua ricezione o elemento per ritenere sussistente un
rapporto corrente di corrispondenza fra mittente e destinatario.


3. Autorizzazione del destinatario

L'autorizzazione o l'esplicito benestare del destinatario alla ricezione
di posta elettronica da un determinato mittente escludono che essa possa
ritenersi posta elettronica non sollecitata. Tale autorizzazione puo'
essere revocata in ogni momento, purche' in modo esplicito.

La revoca dell'autorizzazione ha effetto dal momento in cui e' ricevuta.
Salvo prova contraria, la revoca dell'autorizzazione si considera
ricevuta nella data in cui e' stata inviata.


4. Obblighi degli assegnatari dei nomi a dominio

L'assegnatario ed il postmaster di ciascun nome a dominio sono tenuti:
a) ad informare i titolari di caselle di posta elettronica entro il
proprio dominio delle presenti regole che vietano l'invio di posta
elettronica non sollecitata;
b) a vigilare affinche' dal proprio dominio non siano inviati messaggi
di posta elettronica non sollecitati, prendendo gli opportuni
provvedimenti perche' cio' non accada;
c) a prendere nei confronti dei titolari della caselle di posta
elettronica entro il proprio dominio da cui sia inviata posta
elettronica non sollecitata i provvedimenti sanzionatori previsti dalle
regole di naming.


5. Lista antispam.

E' costituita presso la Registration Authority la lista antispam
all'indirizzo abuse a nic.it. La lista antispam viene gestita da persona
designata dal presidente della Namig Authority.


6. Segnalazioni alla lista antispam.

Chiunque riceva posta elettronica non sollecitata puo' segnalarla alla
lista antispam, inviandole l'intestazione completa del messaggio di
posta elettronica non sollecitato pervenutogli. In mancanza della
intestazione completa la segnalazione non viene presa in considerazione.


7. Attivazione del gestore della lista.

Ricevuta una segnalazione di posta elettronica non sollecitata, il
gestore della lista antispam la invia all'assegnatario del nome a
dominio ed al relativo postmaster, invitandoli a far cessare l'invio di
messaggi di posta elettronica non sollecitata dall'indirizzo di origine
risultante dalla segnalazione.


8. Inesistenza dell'indirizzo postmaster.

L'inesistenza o l'irraggiungibilita' dell'indirizzo postmaster per un
nome a dominio comporta la revoca del nome a dominio stesso. La revoca
e' effettuata d'ufficio dalla Registration Authority su segnalazione del
gestore della lista antispam, previo controllo, nei modi previsti dalle
procedure di registrazione, della irraggiungibilita' dell'indirizzo
postmaster.


9. Provvedimenti del gestore della lista antispam.

Il gestore della lista antispam puo' invitare l'assegnatario di un nome
a dominio a chiudere una casella postale da cui siano stati inviati
messaggi di posta elettronica non sollecitati nel caso in cui:
a) abbia ricevuto negli ultimi 30 giorni segnalazioni di almeno tre
episodi diversi di invio di posta elettronica non sollecitata dal
medesimo indirizzo e-mail; oppure
b) abbia ricevuto non meno di 30 segnalazioni relative al medesimo
episodio di invio di posta elettronica non sollecitata.

*********************************

alternativa:


9. Provvedimenti del gestore della lista antispam.

Il gestore della lista antispam puo' ordinare all'assegnatario di un
nome a dominio di chiudere una casella postale da cui siano stati
inviati messaggi di posta elettronica non sollecitati nel caso in cui:
a. abbia ricevuto negli ultimi 30 giorni segnalazioni di almeno tre
episodi diversi di invio di posta elettronica non sollecitata dal
medesimo indirizzo e-mail; oppure
b. abbia ricevuto non meno di 30 segnalazioni relative al medesimo
episodio di invio di posta elettronica non sollecitata.


10. Chiusura della casella di posta elettronica

L'ordine di chiusura della casella di posta elettronica di cui al
precedente art. 9 e' comunicato via e-mail dal gestore della lista
antispam all'assegnatario del nome a dominio ed al relativo postmaster,
e deve essere da questi eseguito entro 3 giorni dalla comunicazione.


11. Inosservanza degli ordini del gestore della lista antispam.

Il gestore della lista antispam e' tenuto a verificare la corretta
esecuzione dei propri ordini di chiusura delle caselle postali. Nel caso
tali ordini non sino tempestivamente eseguiti, lo segnala alla
Registration Authority, che procede alla revoca del relativo nome a
dominio. La revoca non puo' essere disposta se nel frattempo l'ordine
del gestore della lista antispam e' stato eseguito.


12. Ricorso contro l'ordine del gestore della lista antispam

Contro l'ordine di chiusura di una casella di posta elettronica
l'assegnatario del relativo nome a dominio puo' ricorrere via e-mail al
presidente della Naming Authority, che, con provvedimento motivato da
emettersi entro 5 giorni dal ricorso comunicato via e-mail al
ricorrente, puo' confermare o annullare l'ordine del gestore della lista
antispam.


13. Effetti del ricorso

La proposizione del ricorso di cui al precedente articolo 12 sospende le
revoca del nome a dominio. Nel caso in cui il ricorso sia respinto e la
casella di posta elettronica non sia disattivata entro tre giorni dalla
comunicazione  dell'esito negativo del ricorso, il nome a dominio viene
revocato dalla Registration Authority.

------------------------------

Commenti:

Nei primi articoli viene data una definizione di spam, piu' ampia di
quella di legge, in quanto non si limita al solo spam di tipo
commerciale.

In quelli suggessivi vengono indicati gli obblighi degli intestatari dei
domini e confermata la lista antispam con compiti di vigilanza

Dall'art. 9 in poi le due versioni differiscono: la prima, che si ferma
ll'art. 9, Ŕ piu' "soft", in quanto non sono previste sanzioni effettive
a carico dell'assegnatario del nome a dominio da cui origina lo spam.

La seconda versione Ŕ piu' dura, in quanto prevede l'obbligo
dell'assegnatario del nome a dominio di chiudere le caselle di posta
elettronica da cui origina lo spam su indicazione del gestore della
lista antispam. Nel caso il titolare del dominio sia inadempiente viene
revocata l'assegnazione del nome a dominio.

La possibilitÓ di tale sanzione ha base contrattuale. Regole di naming
(cui l'assegnatario e' vincolato dalla lettera di AR) prevedono
l'impegno a non violare la netiquette e a non abusare del dominio. Le
regole di naming prevedono in tali casi la possibilitÓ di revoca del
dominio.

Sono a disposizione per ogni chiarimento, anche telefonico.

Cordiali saluti,

    Enzo Fogliani.


-------------------------->>>  <<<--------------------------
Avv. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
Tel.:  +39-06-35346935; Fax:  +39-06-35453501
http://www.fog.it/enzo - E-Mail: fog a fog.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe