Le norme placebo.

Control C master a CHIARI.NET
Dom 17 Mar 2002 10:05:43 CET


Griffini Giorgio wrote:
>
> intervengo nel merito perche', se non ho capito male,
> purtroppo l'argomento diventera' una delle 'priority mission' che la NA si
> e' autoattribuita e che un eventuale prossimo CE dovra' ovviamente
> presentare a furor di assemblea...
>

Le ... Regole di Naming per gli indirizzi PE sono stati codificati un
bel po' di tempo fa ...

siglatitolarecasella a nomeadominio.TLD

Ora, in relazione ad una eventuale regola Antispam, io  butto li' alla
verifica di lista, insieme alle altre, l' oggettiva opzione di uno
standard di naming per caselle *pubbliche* dedicate alla posta  non
sollecitata di info e promo e quant' altro:

public.siglatitolarecasella a nomeadominio.TLD

e tutt' ora non vedo cosa ci sia di OT discutere Regole di Naming per
caselle di posta elettronica nella lista ita-P[osta] E[lettronica]

Griffini Giorgio wrote:

> Gli unici motivi e presupposti in base ai quali ci si puo' permettere l'ardire di
> limitare o sbarrare preventivamente una comunicazione tra soggetti e' in
> funzione di una specifica legge dello stato,

E io rimango dell' altra scuola:
***le leggi sulla privacy le fa il Parlamento***
***le regole antispam le fa la comunita' Internet***
cosi' come
***le leggi Antitrust le fa il Parlamento***
***le regole antiaccaparramento le dobbiamo fare noi***

Giorgio Giunchi

P.S. L' obiezione di metodo di Giorgio Griffini sta in:

http://www.nic.it/cgi-bin/wa?A2=ind0111&L=ita-pe&O=D&P=28893



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe