scoop

Enzo Fogliani fog a FOG.IT
Ven 4 Ott 2002 20:44:22 CEST


enzoviscuso a tin.it ha scritto:
>
> Mi permetto umilmente anch'io di stigmatizzare (doppiamente) il comportamente di Enzo Fogliani.
> Primo, perche' non ci ha informato per tempo di questa notizia, visto che ne era a conoscenza, > che sapeva del suo peso e che in lista non era nota.

Allora penso dovresti stigmatizzare anche il comportamento degli altri
legali della NA che leggono quella rivista; il "Diritto
dell'informazione e dell'informatica"  una delle piu' autorevoli
riviste del settore, su cui scrivono prestigiosi giuristi, e penso che
pochi fra i legali iscritti alla lista non ne siano abbonati. Ogni anno
pubblica un migliaio di pagine sull'argomento e decine e decine di
sentenze e commenti.

Oggi, per motivi che mi sfuggono, e' divenuta interesse di qualcuno una
ordinanza di 15 mesi fa; ma tutto il materiale e le sentenze sono di
interesse.

Per esempio, sull'ultimo numero c'e' una pronuncia penale che
richiamandosi ad un editto del 1848 (si', due secoli fa!) parifica la
pagina web alla pagina a stampa in relazione alla sequestrabilita'
penale.... Anche questa pronuncia potrebbe fra due anni destare
l'improvviso interesse di qualcuno; cosi'  come potrebbero farlo le
altre decine di pronunce pubblicate su quella ed altre riviste.

Cosa dovrebbero fare, quindi, i legali come me iscritti in lista?
Riassumere il contenuto delle riviste giuridiche e metterlo in lista per
chi non ha voglia di aggiornarsi come fanno tutti gli altri? O per chi
e' iscritto alla lista esiste solo internet, quello che non c'e' su
internet non esiste?

A mio avviso e' questione di scelte. C'e' chi si abbona a Panorama, chi
legge Interlex o Punto Informatico, chi si abbona alla Rivista di
diritto dell'informazione e dell'informatica.

Ma chi si legge Topolino non dovrebbe poi cadere dalle nuvole scoprendo
che un anno prima la Roma ha vinto lo scudetto, e soprattutto lamentarsi
con chi legge Panorama perche' non glielo ha detto.

Quanto poi al "peso" che avrebbe avuto quella ordinanza, mi sembra
piuttosto scarso. Si e' limitata a ribadire una cosa del tutto nota
(cioe' che i non a dominio sono formati da caratteri e non da segni
grafici) e a trarne la conseguenza del tutto logica secondo la quale
distinzioni di marchio basate su differenze grafiche non possono
rilevare nel settore dei nomi a dominio.

> Secondo, per la risposta poco rispettosa della netiquette.

Questa non l'ho capita....

> Colgo l'occasione per ribadire il mio pensiero che i nomi a dominio non hanno nulla a che fare
> con marchi e nomi "esterni ad  Internet", sono solo etichette piu' o meno di fantasia,

Perche', i marchi invece che cosa sono?

Saluti e buon week end!

    Enzo Fogliani.


-------------------------->>>  <<<--------------------------
Avv. prof. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
Tel.:  +39-06-35346935; Fax:  +39-06-35453501
http://www.fog.it/enzo - E-Mail: fog a fog.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe