R: Spam, il massimo ;-)

Alessandro Nosenzo nosenzo a IDEA.IT
Mar 8 Ott 2002 12:48:35 CEST


On 8 Oct 2002 at 11:43, Bruno Piarulli wrote:
> Indubbiamente una risposta sbagliata, e senza alcun timore lo
> definisco un errore. E' l'errore di chi, nella fretta, crede che sia
> non una segnalazione di spam, ma la "solita" (passatemi il termine)
> confusione tra "assegnatario" di un dominio e "maintainer" di un
> dominio, senza notare di essere solo in "cc". Sorry per l'errore.

Errore come correre a 200 all'ora in autostrada. Se poi ammazzi un
bambino fa nulla e' solo un errore.

> Tutte le segnalazioni di spam che riceviamo generano una nostra
> segnalazione all'assegnatario o "billing contact" del dominio stesso.
> A volte, in caso di azioni ripetute, interveniamo anche direttamente,
> altre volte non lo facciamo. Si puo' discutere dei criteri che
> seguiamo, o delle nostre motivazioni, ma tutte le segnalazioni
> ricevono opportuna attenzione. Anche qui in lista, tra noi, ci sono
> membri di ita-pe che ci segnalano con regolarita' azioni di spamming
> da parte di persone in qualche modo legate a Register.it.
> Ne approfitto invece per complimentarmi con l'eleganza e lo stile
> della segnalazione, adoro chi inoltra a mezzo mondo le email dei miei
> dipendenti, con il loro nome e cognome in bella vista, giusto per
> esporli al pubblico ludibrio.

Mah mi sembra che il dipendente abbia fatto si' che il
padrone/titolare abbia violato una serie di norme di legge del nostro
Paese alcune delle quali prevedono addirittura sanzioni penali. Se un
tizio cerca di aggredirmi la mia auto ha 4 telecamere che registrano
e due microfoni: pensi che stia violando la legge io che riprendo o
il tizio che vuole rapire mio figlio?

> Mi domando se sia piu' fastidioso l'errore di un operatore di customer
> care, o l'azione volontaria di un avvocato.

Gli Avvocati sono l'origine di molti dei nostri mali quali il caro RC
Auto, i divorzi e altre ingiustizia del mondo occidentale. Il fatto
piu' odioso e' quando un avvocato agisce per se stesso sfruttando le
sue conoscenze in Tribunale (e' questo e' caso molto frequente). In
questo caso pero' l'avvocato ha fatto cio' che ogni normale citadino
dovrebbe fare e non l'ha fatto come avvocato.
Se preferisci chiediamo pubblicamente all'avvocato di fare una bella
richiesta ai sensi della legge sulla privacy e passati 5 giorni
denuncia al garante e querela alla polizia postale.
Poi ti daro' ragione.
Saluti.

Alessandro Nosenzo



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe