R: Help me!!! disputa:OROBLU.IT

Mario Pisapia mario.pisapia a TIN.IT
Mer 9 Ott 2002 11:38:58 CEST


----- Original Message -----
From: Vittorio Bertola <vb a bertola.eu.org>
Sent: Tuesday, October 08, 2002 11:21 PM
Subject: Re: Help me!!! disputa:OROBLU.IT


>Già.....e perchè mai si dovrebbe pensare che OROBLU.IT sia l'indirizzo di
un
>sito informativo su questioni relative a inquinamento, effetto serra,
>siccità, globalizzazione ecc, piuttosto che un sito in cui sono presentati
e
>venduti prodotti contrassegnati dall'omonimo marchio?
>Esistono siti più noti dedicati a quegli argomenti, mentre questo, per
>quello che ne so, è in allestimento. La 'famosa multinazionale' :-),
invece,
>immagino che abbia sostenuto discreti investimenti per pubblicizzare il
>marchio ed è plausibile che la parola OROBLU sia collegata più faclmente ad
>un marchio di biancheria che all'indirizzo di un sito dedicato all'acqua.

.....Tutto cio' e' irrilevante (anche perche' si tratta di opinioni
personali: ad
esempio a me "oroblu", nonostante i miliardari investimenti in marketing,
ricorda piu' facilmente l'acqua che un paio di mutande). Il punto e': c'e'
malafede o no?....
_________

Sono d'accordo, ma le parole riportate sopra sono estratte da un contesto in
cui si tendeva ad affermare che, siccome 'oroblu' è espressione
universalmente adoperata per indicare l'acqua, e nessuno l'avrebbe mai
collegata alla biancheria intima, non vi sarebbe nessun vantaggio nell'uso
della parola come indirizzo di sito web. Ne deriva che se non esiste un
vantaggio nell'uso della parola 'oroblu' è automaticamente esclusa anche
l'intenzione di approfittare della notorietà del marchio.

Almeno questo mi è sembrato il concetto che si voleva esprimere.
Naturalmente non si tratta di un argomento decisivo, ma è un aspetto della
questione che era stato preso in considerazione.

Vi ricordo, comunque, che la discussione è iniziata per protesta contro la
pubblicità data a una PDR, prima che questa fosse conclusa. Vi invito perciò
a
continuare fuori della lista o ad aspettare che il saggio incaricato decida.

Saluti
Mario Pisapia



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe