LAR

Raimondo Bruschi raimondo a BRUSCHI.COM
Mer 23 Ott 2002 00:42:42 CEST


At 18.06 22/10/2002 Tuesday +0200, you wrote:

>Diciamoci la verita'. la LAR e' stata voluta e adottata per rassicurare
>i vertici del CNR; il suo contenuto e' finalizzato ad allontanare la RA
>da qualsiasi responsabilita'.
>
>E' richiesta dalla RA, che ne vuole una copia in archivio prima di
>iniziare a "lavorare" un dominio, ed e' conditio sine qua non per la
>registrazione di un dominio.
>
>Non serve a controllare che l'utente abbia presente i propri doveri,
>serve, ribadisco, SOLO a tranquillizzare il prof. Denoth, che ritiene, a
>torto, di essere protetto da questo documento.

may be, peccato che l'abbia fatta e votata (o mantenuta la NA) e non l'RA

Forse non hai idea di quale sia la giungla o fame in giro nel dopo new economy.

La mia opinione e' che LAR penso che tuteli di piu' oggi i MNT medi.

Sicuramente per i registratori da 10.000 dom in su e' una rottura od
ostacolo, ma soprattuto per gli MNT da 300 in giu e' un deterrente, loro
registano i .com

Chissa perche' ? Basta andare li a terminale registrare il nome, andare dal
cliente con il demo del web digitando l'url ideale del cliente gia'
funzionante.
Chiedere acconto, siglare il progetto creativo, un po di materiale, fattura
e pagato.

Hai mai provato a incontrare 50 clienti di questi "professionisti", cercare
di gestire i disastri che hanno lasciato, e cercare di rimetere insieme i
cocci per trasferire i domini dei 50 clienti (.com).
Spesso il fantomatico "professionista" ha chiuso, irritracciabile , pass e
mail per trasferimento inutilizzabili, saparito (intendo per i decantati
tld con facile registrazione .com)

Almeno per gli IT vai sul nic , vedi i dati, prepari le lar in modo
abbastanza automatico, le mandi al cliente, attendi a firma e fai i
trasferimenti. Ci sara' qualche cambio admin-c da gestire e nuova lar, ma
almeno lavori con una traccia e con certezza di risultato, non so se sia
colpa della LAR io ne vedo solo questa positiva conseguenza..

Proviamo a chiedere a Cecconi o Piarulli quanti dei loro 120.000 domini
sono .com .net ,org sono intestati a sole aziende aziende utenti finali e
quanti sono blocchi multiplici di fantomatiche webhouse, webagency o
webchetifottoio (prospetticamente tendendo a sempre + piccoli gruppi
numericamente con il passare del tempo) diciamo registrati come grappoli.

Stano ma vero in genere sugli IT la percentuale sara' 80 % di singole
azinde UF e 20 % a grappolo. I com saranno il contrario. Sara' la LAR che
tanto da fastidio.


>E' uno strumento che filtra il 95% dei problemi, non ha fermato Grauso,
>non risolve valda.it, non serve a nulla per il nostro amico del .do.it

Italico atteggiamento
il mercato e' diverso, da come sopra ho cercato di spiegare.


Distinti Saluti
--
Ancara.net - Casella Postale 601 Succursale 18 BS - 25125 Brescia BS
Tel +39.30.2477891 Diretto +39.30.224015 Cell. +39.335.5282887
Fax Cell. +39.335.5071251 Fax +39.30.220257 Fax to E-mail +39.30.95831155
First AID - Assistenza 24h/7d +39.335.5688390
http://www.ancara.net ANCARA-MNT IT mailto:info a ancara.net
  ICQ UIN 17858453



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe