R: LAR

P-Gianluca Navarrini (Studio de Propris) g.navarrini a GALACTICA.IT
Gio 24 Ott 2002 00:54:41 CEST


----- Original Message -----
From: "Paolo Torricelli" <ptorric a tsc4.com>
To: <ITA-PE a NIC.IT>
Sent: Wednesday, October 23, 2002 5:10 PM
Subject: Re: R: LAR


> grazie dell'invito, apprezzo molto i contributi costruttivi.
> Domandina: perche' trilaterale?

perche' in gioco ci sono tre soggetti. il rapporto tra di loro si  detto
trilaterale per semplicita', non perche' debba essere necessariamente
configurato come *contratto unico* con tre parti. possono anche essere
contratti diversi uniti dal cosiddetto *collegamento negoziale*. esempio
tipico - nel nostro ordinamento - di rapporto trilaterale  quello della
delegazione di pagamento. basta pensare a quel che accade quando si firma un
assegno bancario. il traente (cioe' chi firma) ordina alla banca di pagare
il legittimo portatore (come si vede sono tre soggetti: trente, banca e
portatore).
una simile situazione viene configurata da una parte della dottrina
giuridica come unico rapporto trilaterale; da altra parte come
concatenazione di rapporti diversi. ma il succo non cambia quando si va in
banca a riscuotere un assegno ;-)).
la nomenclatura, dunque, qui sta solo a significare che ci sono tre soggetti
impegnati in un unica operazione economica: la RA, il MNT e l'assegnatario.

> Secondo me e' possibile eliminare il maintainer.

non sono un tecnico (e, pertanto, potrei star per scrivere una colossale
fesseria), ma penso che il MNT non sia facilmente eliminabile, se non
imponendo all'assegnatario di farsi carico di tutti i problemi tecnici
relativi al mantenimento del dominio (la qual cosa, mi pare, andrebbe a
incidere sulla reale ed effettiva possibilita' di ottenere l'assegnazione,
con conseguenti discriminazioni tra chi puo' sobbarcarsi la non indifferente
spesa di manutenzione del dominio e chi non puo'. la soluzione che proponi,
a mio giudizio, e' quindi fortemente elitaristica e non mi sembra conforme
allo spirito dell'internet).

> L'unica cosa e' cercare di semplificare al massimo le cose, perche' a
prima vista si potrebbe dire che:
> 1) l'utente va dal provider/maintainer e gli chiede ?cos'e' un dominio?
?come faccio a "comprarlo"?
> 2) il p/m si rende disponibile a prestare il servizio (dns,etc) e stipula
un contratto con il cliente, che non ci riguarda
> 3) il p/m oppure il cliente, indifferentemente, stipula un contratto con
la RA per la registrazione.

a mio parere e' proprio sul secondo passaggio - contratto tra MNT e
cliente/assegnatario - che si deve manovrare per eliminare la LAR.
provo a chiarire.

oggi abbiamo:
1) il contratto tra RA e MNT
2) il contratto tra MNT e cliente
3) la LAR tra cliente e RA

fermo restando il punto 1) (che puo' anche essere sottoposto ad una
revisione critica), si puo' eliminare il punto 3), nel modo seguente:

il cliente va dal MNT e firma un contratto con il quale:
1) il MNT si assume una serie di obbligazioni (dietro corrispettivo,
s'intende ;-))), tra le quali:
    a) curare in nome e per conto del cliente la registrazione di uno o piu'
nomi a dominio;
    b) occuparsi dei problemi tecnici legati alla manutenzione del dominio
assegnato.
2) il cliente dichiara di essere a conoscenza delle regole di naming, che si
obbliga a rispettare, e si assume la responsabilita' per l'uso del nome a
dominio, eventualmente dichiarando di aver titolo all'uso del nome medesimo
(ma a me 'sta cosa mi sembra 'na boiata!).
3) il MNT presenta alla RA la richiesta di registrazione del nome a dominio,
in nome e per conto del cliente, allegando copia del contratto firmato da
quest'ultimo.
4) la RA, all'esito della procedura di registrazione, restituisce la copia
del contratto su cui sara' stata apposta la certificazione di accettazione
della richiesta ed avvenuta registrazione.

in tal modo (ma e' solo un esempio, senza grandi pretese) si avrebbe in un
unico documento la prova del rapporto tra i tre soggetti e l'accettazione,
da parte dell'assegnatario, delle regole di naming e di netiquette. la LAR
non servirebbe piu' a nulla.

saluti a tutti
gianluca navarrini

---------
Avv. Gianluca Navarrini
Studio Legale De Propris
00137 - Roma, via U. Ojetti, 79
Tel. 06.8276309 - Fax 06.8274445
http://www.studiodepropris.it
avv.navarrini a studiodepropris.it

Abitazione:
00154 - Roma, via C. Beltrami, 15
Tel. 06.57285311
gianlucanavarrini a tiscali.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe