LAR

Eusebio Giandomenico e.giandomenico a GORGIA.IT
Gio 24 Ott 2002 22:57:02 CEST


At 13:25 +0100 23-10-2002, Marco Ricciuti wrote:
>Siccome pero' il documento e' inviato via fax e la RA non ha riscontri
>sulla firma (peraltro non autenticata), l'intestatario del nome potrebbe
>disconoscerla, cosi' come peraltro potrebbe disconoscere di aver chiesto
>la registrazione del nome medesimo.
At 18:27 +0100 23-10-2002, Marco Ricciuti wrote:
>Ergo, oggi e' possibile registrare ed utilizzare un nome a dominio .it a
>nome di persona inesistente, con tanto di LAR firmata,
>finche'_la_va'_la_va'.

La cosa puo' essere debole ma non inutile, altrimenti cadrebbe tutto
il sistema delle autocertificazioni, se la RA effettua delle
verifiche a campione il sistema e' valido almeno quanto le
autocertificazioni.

At 13:25 +0100 23-10-2002, Marco Ricciuti wrote:
>Credo che sarebbe persino piu' efficace un bel "la richiesta di
>assegnazione di un nome  a dominio presuppone la tacita ed integrale
>accettazione di" quanto contenuto nella LAR. (come ad esempio
>"acquistando il tale fondo di investimento, l'acquirente dichiara di
>aver preso visione  e di accettare quanto contenuto nel modello
>informativo, ecc. ecc).

Scusa questa obiezione non la capisco, possiamo anche cambiare il
testo della LAR e chiamarla RAD (Richiesta di Assegnazione Dominio)
ma la sostanza non cambia e per acquistare fondi di investimento la
firma la metti e la possono raccogliere solo persone abilitate
all'attivita' di promotore finanziario.
EG



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe