R: Ancora sugli aspetti giuridici della LAR

Francesco Gradozzi gradozzi a STUDIOLEGALEBORGIANI.IT
Mar 29 Ott 2002 18:39:17 CET


    Potrei sbagliare, ma stando al tenore letterale delle norme citate
ritengo che agisca per scopi inerenti la propria professione Tizio, legale
rappresentante della Società Alfa, che chiede la registrazione del dominio
ALFA.IT al fine di pubblicare il sito web dell'azienda (attraverso il quale,
magari, svolgere attività di commercio elettronico). Diversamente, Tizio non
agisce per scopi inerenti la sua professione qualora richieda la
registrazione del dominio TIZIO.IT per pubblicare un sito personale.

    In altre parole, laddove la registrazione di un sito web sia strumentale
per lo svolgimento di un'attività di impresa o per l'esercizio di una
professione, il registrante non può considerarsi un consumatore (come, ad
esempio, non si considera "consumatore" nei confronti di una Società che
produce mattoni, l'impresa edile che vi si rifornisce per costruire degli
edifici). Qualora, invece, la registrazione del dominio non abbia nulla a
che vedere con l'attività professionale svolta dal registrante, o
quest'ultimo non svolga alcuna attività professionale (con ciò dovendosi
intendere anche l'attività di impresa), ritengo applicabili le norme a
tutela del consumatore.

    Io la vedo così...

    Cordialità.

    Francesco Gradozzi.

----- Original Message -----
From: "Mario Pisapia" <mario.pisapia a TIN.IT>
To: <ITA-PE a NIC.IT>
Sent: Tuesday, October 29, 2002 5:21 PM
Subject: R: Ancora sugli aspetti giuridici della LAR


> ----- Original Message -----
>
> >     A tal utlimo riguardo, tuttavia, mi permetto di dissentire da chi
> > sostiene che nella maggior parte dei casi di registrazione di domini si
> > debbano applicare le norme sulla tutela dei consumatori: a mio avviso,
> > infatti, l'imprenditore o il professionista che registra un dominio per
la
> > propria azienda o per la propria attività non agisce "per scopi che
> possono
> > considerarsi estranei alla propria attività professionale" (art. 2 D.Lgs
> > 50/92) o "per scopi non riferibili all'attività professionale
> eventualmente
> > svolta" (art. 1 D.Lgs 185/99)...
> >
>
> Mi chiedo quale normativa sia applicabile qualora l'imprenditore o il
> professionista agiscano per scopi estranei alla propria attività
> professionale, oppure quando la registrazione di un dominio sia richiesta
da
> chi non è imprenditore nè professionista....:-)
>
> Saluti
> Mario Pisapia



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe