Una sentenza interessante

MNT-TEV - Enzo Viscuso enzoviscuso a TIN.IT
Mer 30 Ott 2002 20:43:12 CET


Significherebbe l'uccisione del .it.
Tutti tornerebbero a registrare i .com o peggio
quegli osceni tld tipo .biz .info etc.
Ho parlato con colleghi spagnoli, e mi hanno
per l'appunto raccontato la situazione spagnola.
Un parente di Passigli e' riuscito a far passare la legge,
per cui uno spagnolo che registra un .es si trova con immani
difficolta', e c'e' addirittura una
specie di censura sui contenuti del sito.
(ad es, sono vietati i prezzi, etc.).
Quindi, la maggior parte delle ditte spagnole utilizzano i .com.
Addirittura mi hanno raccontato che quasi tutte le ditte della Galizia
hanno aperto una filiale (piu' o meno fittizia) in Portogallo solo
per aprire un sito come si deve.
Da noi succederebbe che magari San Marino apre le frontiere e tutti si
registrano li'.
Per assurdo succede che un italiano che riesce a registrare un .es
(devi avere una filiale in spagna) ha piu' liberta' di uno spagnolo
che registra un .com (vedi il noto caso di gandalf.es).
Inoltre (se non ricordo male) un .es costa 190 Euro all'anno.
Vogliamo finire vosi' oppure andare nell'altra direzione?
Enzo Viscuso.



Per assurdo, un italiano che riesce a registrarsi un .ese
----- Original Message -----
From: "Mario Pisapia" <mario.pisapia a TIN.IT>
To: "Loris Marcovati" <Loris.Marcovati a cu.mi.it>; "Assembly of the Italian Naming Authority" <ITA-PE a NIC.IT>
Sent: Wednesday, October 30, 2002 1:32 PM
Subject: R: Una sentenza interessante


----- Original Message -----
From: Loris Marcovati <Loris.Marcovati a cu.mi.it>
To: Assembly of the Italian Naming Authority <ITA-PE a NIC.IT>
Sent: Tuesday, October 29, 2002 3:22 PM
Subject: Re: Una sentenza interessante


> Chiaramente se questo tipo di interpretazione diventasse la moda(*)
> da parte dei tribunali, sarebbe necessario che ogni MNT incaricasse
> un perito  esperto in marchi per valutare se quello che viene chiesto
> dal cliente e' o meno un marchio. Questo per ogni dominio registrato.
> Sto pensando ai sistemi quasi automatici di registrazione (tipo il
> servizio di register.it).
>
> Bisognerebbe  rivedere completamente il ruolo del MNT nelle procedure
> di registrazione,  rendendo completamente trasparente il ruolo dello
> stesso rispetto al  rapporto tra registrante e RA, sperando che il
> parlamento pari (prima o poi) in qualche modo le spalle alla RA.
>         Loris

In alcuni paesi, come ad es la Spagna, si può ottenere la registrazione di
un nome a dominio solo dimostrando di aver diritto all'uso del segno. Ciò
significherebbe, ad es.: dimostrare di aver depositato domanda di marchio,
se non addirittura averne ottenuto la registrazione; dimostrare di agire in
nome di una società che abbia una ragione sociale identica al dominio
richiesto;...ecc.
Non so a quanti possa piacere questa soluzione.

Saluti
Mario Pisapia



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe