R: Re: riposte in lista di mex privati - questione personale

Dell'arte dell.arte a TIN.IT
Dom 1 Set 2002 10:32:38 CEST


Provo a risponderti con le sommarie informazioni.
Credo che nella specie possa configurarsi un comportamento complesso che
configurerebbe fattispecie di reato di cui all'art. 617 cp (intercettazione
di comunicazioni informatiche) e 616 cp (violazione di corrispondenza)sono
entrambi reati perseguibili a querela che decade decorsi tre mesi dalla
notizia del fatto che costituisce reato. Poichè il tizio continua
nell'operato si potrebbe configurare una continuazione di reato che ti
rimetterebbe in termini per la querela.

Salvo Dell'Arte
Avvocati Dell'Arte e Gambino
Associazione Professionale
10144 Torino, via Cibrario n. 4/ Collegno (To), via Minghetti n. 14
Tel. 0039*0114052802-0114053133-0114374909- Fax 0114053133
e-mail: studiolegale a dellartegambino.it
website: www.dellartegambino.it
***
avv. Salvo Dell'Arte
e-mail: s.dellarte a dellartegambino.it

----- Original Message -----
From: <enzoviscuso a TIN.IT>
To: <ita-pe a NIC.IT>
Sent: Sunday, September 01, 2002 10:08 AM
Subject: Re: Re: riposte in lista di mex privati - questione personale


> Scusate il semi-OT, perche' e' una questione personale a cui magari
qualche
> avvocato in lista (sicuramente piu' esperti di tale faccenda rispetto al
mio avvocato)
> puo' dirmi la sua.
>
> Ho una corrispondenza via e-mail con una mia amica.
>
> Succede che una terza persona chiede alla mia amica di poter spedire una
e-mail
> dal suo notebook.
> Intanto sbircia nella "posta in arrivo" e legge una mia e-mail (poi se la
> copia su floppy o se lo forwarda) e la divulga ad altri.
> Questa e-mail, non vista nel contesto generale, potrebbe essese intesa
male,
> sembra quasi parlar male di questa terza persona, invece era partita da un
discorso
> di difesa di interessi della consorte di questa terza persona.
> Comunque, da allora questa terza persona si accanisce contro di me.
>
> Domanda: questa terza persona ha commesso un reato (sottrazione e
divulgazione
> di corrispondenza)?
> Il fatto e' successo a Sydney nel settembre del 2000, la mia amica e'
> di nazionalita' svizzerra, la terza persona italiana.
> Speravo che la cosa finisse li', invece questo tizio,
> continua a rompere ... sembra quasi che il reato lo abbia commesso io.
> Posso ancora fare querela o che cosa verso questa terza persona?
> Mi piacerebbe divulgare le lettere di questi (e amici) per
controbilianciare,
> ma nella mia correttezza non lo faccio, per i motivi che si dicono in
lista
> in questi giorni.
> Possibile che sono sempre le persone corrette a rimetterci?
>
> Enzo Viscuso.
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe