Uno squatter che ha guadagnato qualcosa... :-)

Gian Carlo Ariosto ariosto a WINCOM.IT
Lun 25 Ago 2003 18:20:38 CEST


At 17.28 25/08/03 +0200, Stefano Petroni wrote:
>Salve, sono l'ex assegnatario di ADSL.IT :-)
>Sig. Ariosto le suggerirei prima di dare dello squatter a destra e manca
>d'informarsi.
>
>Innanzi tutto a parer mio si puo' parlare di squattinig quando uno registra
>un dominio corrispondente ad un nome o marchio altrui. ADSL non mi sembra un
>marchio registrato da nessuno in Italia.
>
>...
>
>Perche' a dicembre del '02 ho venduto il dominio? Semplice perche' a quel
>punto avevo perso le speranze di farci un portale e mi ritrovavo con qualche
>debituccio. E' arrivata un offerta da parte di gente seria e competente (no,
>non Telecom Italia ho detto una societa' seria :-) che mi consentiva di
>saldare i miei debiti e di avere ancora qualcosina in tasca. Ho dato via il
>dominio a malincuore sapendo che sicuramente lavoravano per un grosso
>provider e che glie l'avrebbero sicuramente ceduto. Fine della storia per
>quanto mi riguarda.

http://www.ricercagiuridica.com/ilaw/visual.asp?num=57
Per cybersquatting si intende l'attivita' di registrazione di domini allo
scopo di rivenderli a chi possa essere interessato.
...
Si distingue Cybersquatting dal domain grabbing, in quanto il primo avrebbe
per oggetto i nomi di persona e generici, mentre il secondo avrebbe come
finalita' la concorrenza sleale.

I fatti sono questi: il dominio adsl.it e' stato registrato, tenuto fermo
per 3 anni (per mille motivi, del tutto ininfluenti) e poi rivenduto a
qualcuno sicuramente interessato (per una cifra che immagino non sia tanto
piccola, se Le ha consentito di "saldare i miei debiti e di avere ancora
qualcosina in tasca"). A me questo sembra proprio cybersquatting, anche se
le regole di naming vigenti su questo punto sono un capolavoro di ambiguita':

10. Trasferimento e modifica di un nome a dominio assegnato
Un nome a dominio puo' essere trasferito per accordo delle parti, per
successione a titolo particolare od universale, o ad esito di una procedura
di riassegnazione condotta ai sensi dell'art. 16. E' comunque vietato
l'accaparramento ed il cybersquatting dei nomi a dominio.


> > Per la cronaca, automobili.it e' stato invece oggetto di una PDR, ed
> > e' stato riassegnato:
> > https://www.arbitronline.it/it/tmpdoc/decisione125.doc
> > Dagli atti, risulta che il nome a dominio era stato comprato dalla
> > resistente per Lit. 52.800.000, ed offerto in vendita alla
> > ricorrente per Euro 52.000
>
>Caso interessante ma che nulla ha a che vedere con ADSL.IT e con me.


Certamente: l'ho riportato solo perche' Vittorio Bertola l'aveva citato
come esempio, non sapendo sicuramente che c'era stata una PDR.


Cordiali saluti.
Gian Carlo Ariosto

  /*\  .. . . . . . . . . . . . .
  \ / . ASCII Ribbon Campaign .
   X .- NO HTML/RTF in e-mail .
  / \ .- NO Word docs in e-mail.
/   \ .. . . . . . . . . . . . .



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe