Uno squatter che ha guadagnato qualcosa... :-)

Raimondo Bruschi raimondo a BRUSCHI.COM
Lun 25 Ago 2003 18:45:02 CEST


At 17.28 25/08/2003 Monday +0200, you wrote:
>Perche' a dicembre del '02 ho venduto il dominio? Semplice perche' a quel
>punto avevo perso le speranze di farci un portale e mi ritrovavo con qualche
>debituccio. E' arrivata un offerta da parte di gente seria e competente (no,
>non Telecom Italia ho detto una societa' seria :-) che mi consentiva di
>saldare i miei debiti e di avere ancora qualcosina in tasca. Ho dato via il
>dominio a malincuore sapendo che sicuramente lavoravano per un grosso
>provider e che glie l'avrebbero sicuramente ceduto. Fine della storia per
>quanto mi riguarda.

a titolo di consiglio:

per essere vergini fino in fondo i domini non si vendono visto che sono
assegnati
per cui a norma la tua cessione e' improria
chi ha comprato ti potrebbe richiedere i soldini indietro nel caso di problemi
perche' non ne avevi il titolo (ma non sono un legale)
il cambio assegnatario e' stato previsto per altri fini che non e' la vendita

sotto il profilo delle sostanza non cambia nulla,
ma della forma si ed in fatto di forma in italia conta di piu'

per cui evita di fare dichiarazioni cosi esplicite,
tanto cosi vergine non sei visto, che nei hai fatto un'opportunita di business,
in presunto bisogno, ma te lo sei venduto comunque...
nessuno ti a chiesto di richiederlo in assegnazione,
per cui nessuno ti giustifica per come te ne sei disassegnato.

evidente da quanto tu dici la speculazione l'ha fatta l'azienda che tu
ritieni seria
sotto il profilo delle forma stai fottendo l'azienda a cui l'hai venduto...
che dai numeri sentiti ci ha proprio speculato...
su una cosa in cui non e' ammissibile speculare o antare diritti di cessione...

a difesa di GianCarlo (che si sa ben difendere)
presumo che il fatto non era un attacco personale verso di te o altri,
ma ritengo un aspetto piu' in generale da sollevare:
non aver reso "riservato" il nome a dominio da parte della NA,
come in altri casi e' successo e come tutti noi dovremmo essere attenti
segnalatori

per cui in tema di lista :
si solleva la problematica di mancanza di organi e osservatori preposti
o disattenzione del CE all'ordinario, o di ogni singolo componente
dell'assemblea,
In sintesi: di analisi e metodologia atta a preservare,
che segnalino opportune variazioni di regole
o di riferimenti collegati come in questo caso.

Tanto vale per il re che la regina.

E' possibile pensare ad una retrottivita' della riservabilita' del nome a
dominio,
sollevabile da NA stessa all'ultimo assegnatario ?
Ed in eventuale ordinario giudizio a chi ne spetterebbe l'onere ?


Distinti Saluti
--
Ancara.net Servizi Internet srl - Casella Postale 601 Succursale 18 BS -
25125 Brescia BS
Tel +39.030.2477891 Diretto +39.030.224015 Cell. +39.335.5282887 Fax
+39.030.51031197
First AID - Assistenza 24h/7d +39.335.5688390
http://www.ancara.net ANCARA-MNT IT mailto:info a ancara.net
ICQ UIN 17858453 EAN 80-3266876 P.Iva 03488920178














_________________________________________________________________
Il servizio Postemail sottopone tutti i documenti a una scansione
automatica antivirus con i programmi TREND MICRO.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe