Uno squatter che ha guadagnato qualcosa... :-)

mntner@interazioni.it mntner a INTERAZIONI.IT
Lun 25 Ago 2003 20:03:35 CEST


At 25/08/03 25/08/03 +0200, you wrote:
>At 19.06 25/08/03 +0200, mntner a interazioni.it wrote:
>>At 25/08/03 25/08/03 +0200, Raimondo Bruschi wrote:
>>
>>>per essere vergini fino in fondo i domini non si vendono visto che sono
>>>assegnati
>>>per cui a norma la tua cessione e' improria
>>>chi ha comprato ti potrebbe richiedere i soldini indietro nel caso di
>>>problemi
>>>perche' non ne avevi il titolo (ma non sono un legale)
>>>il cambio assegnatario e' stato previsto per altri fini che non e' la
>>>vendita
>>
>>Scusa, ma dove sta scritto?
>>
>>Non ricordo alcun documento della NA che dichiari che la vendita della
>>propria assegnazione sia vietata.
>>
>>La NA esemplifica solo un documento dove si parla di trasferimento del
>>dominio, non entrando nel merito del perché il dominio sia ceduto (e
>>tantomeno se sia venduto o meno).
>
>
>Posso rinfrescarti la memoria?
>
>http://www.nic.it/NA/regole-naming-curr.html
>
>16.7 Prova della registrazione e del mantenimento del dominio in mala fede.
>
>Le seguenti circostanze, se dimostrate, saranno ritenute prova della
>registrazione e dell'uso del dominio in mala fede.
>
>a) Circostanze che inducano a ritenere che il nome a dominio è stato
>registrato con lo scopo primario di vendere, cedere in uso o in altro modo
>trasferire il nome a dominio al ricorrente (che sia titolare dei diritti
>sul marchio o sul nome) o a un suo concorrente, per un corrispettivo,
>monetario o meno, che sia superiore ai costi ragionevolmente sostenuti dal
>resistente per la registrazione ed il mantenimento del nome a dominio;

Infatti il documento che tu hai indicato parla di danneggiamento a marchi o
nomi propri, e solo in questo caso si può parlare della cessione del
dominio "in malafede" a costi "ragionevoli".

Il tutto non ha nulla a che vedere con il divieto di vendita di un dominio
legittimamente ottenuto.

>La cessione e' quindi consentita, purche' il corrispettivo sia commisurato
>ai costi ragionevolmente sostenuti per la registrazione ed il mantenimento
>del nome a dominio.

Solo nei casi suddetti.

ADSL.it non usurpa nessuno, quindi non vedo perché non debba essere venduto
al miglior offerente.

Non capisco perché vendere un dominio debba essere considerato in malafede
o da condannare.

Ciao,

Tonino

>Cordiali saluti.
>Gian Carlo Ariosto
>
>  /*\  .. . . . . . . . . . . . .
>  \ / . ASCII Ribbon Campaign .
>   X .- NO HTML/RTF in e-mail .
>  / \ .- NO Word docs in e-mail.
>/   \ .. . . . . . . . . . . . .


------------------------------------------------------------
          Inter a zioni           Interazioni di Antonio Nati
       Tel. +39 06 7239.4014     http://www.interazioni.it
       Fax  +39 06 7239.4015        info a interazioni.it
------------------------------------------------------------



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe