.IT survey

Riccardo Losselli riccardo a E4A.IT
Lun 25 Ago 2003 22:06:12 CEST


Luned́, 25 Ago 2003, alle 20:34 Europe/Rome, Alessandro Ranellucci ha
scritto:

> On 25-08-2003 at 18:34, Alfredo E. Cotroneo wrote:
>
>> validissimo lavoro il tuo se ti fermi al riscontro dell'integrita'
>> della configurazione dei DNS e dei name server, ma la copia delle
>> zone non puo' e non deve essere resa pubblica.
>
> IMO non ci sono motivi per non rendere pubblica la zona .it. Vogliamo
> sottoporre la questione al CE? :)

IMHO e' una richiesta non ha senso , la zona e' gia' pubblica..
Nella LAR e' specificato chiaramente che il registrante accetta
e) di autorizzare la R.A. ad inserire i dati di registrazione del
dominio nel data base
pubblico (Registro dei Nomi Assegnati) della R.A. stessa e di RIPE-NCC;
e mi pare sufficientemente esplicito che il Registro dei Nomi Assegnati
e' un database
pubblico.
La domanda che vorrei fare piuttosto e': "Nel momento in cui e'
presente la suddetta norma,
lo spam ricevuto sulle caselle e-mail dei vari contatti e' violazione
della privacy o no?"
A naso direi di no, e la cosa non mi piace molto =)

Ciao,
Ricky



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe