Uno squatter che ha guadagnato qualcosa... :-)

Gian Carlo Ariosto ariosto a WINCOM.IT
Mar 26 Ago 2003 00:11:09 CEST


At 23.45 25/08/03 +0200, mntner a interazioni.it wrote:
>Questo vale quindi, secondo te, per quasi tutte le parole correnti della
>lingua italiana, visto che esistono numerose imprese in competizione sui
>termini: forchetta, cucchiaio, bicchiere, birra, vetro, vestiti, ballo,
>salsa, televisione, ecc., ecc.

Onestamente, non credo che uno interessato a comprare un cucchiaio digiti
www.cucchiaio.it (dove troverebbe il sito del Cucchiaio d'Argento, una
pubblicazione dell'Editoriale Domus).
Mi sembra molto piu' facile che uno interessato all'ADSL digiti www.adsl.it
(dove trova Alice).

>>"In relazione al precedente punto b) del presente articolo, il resistente
>>sarÓ ritenuto avere diritto o titolo al nome a dominio contestato qualora
>>provi che:
>>...
>>che del nome a dominio sta facendo un legittimo uso non commerciale, oppure
>>commerciale senza l'intento di sviare la clientela del ricorrente o di
>>violarne il marchio registrato."
>
>Parli sempre e solo di casi in cui si sta danneggiando un marchio
>registrato o un nome famoso.

Direi proprio di no: in termini logici, si parla di sviare la clientela OR
violarne il marchio.
Qui il marchio non c'e', ma la clientela si'.


Cordiali saluti.
Gian Carlo Ariosto

  /*\  .. . . . . . . . . . . . .
  \ / . ASCII Ribbon Campaign .
   X .- NO HTML/RTF in e-mail .
  / \ .- NO Word docs in e-mail.
/   \ .. . . . . . . . . . . . .



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe