Uno squatter che ha guadagnato qualcosa... :-)

Gian Carlo Ariosto ariosto a WINCOM.IT
Mer 27 Ago 2003 09:33:47 CEST


At 10.56 26/08/03 +0200, Stefano Petroni wrote:
> > http://www.ricercagiuridica.com/ilaw/visual.asp?num=57
> > Per cybersquatting si intende l'attivita' di registrazione di domini
> > allo scopo di rivenderli a chi possa essere interessato.
>
>Non e' il mio caso... il dominio me lo sarei tenuto volentieri...

Non posso fare un processo alle intenzioni: io mi baso sui fatti.

> > Si distingue Cybersquatting dal domain grabbing, in quanto il primo
> > avrebbe per oggetto i nomi di persona e generici, mentre il secondo
> > avrebbe come finalita' la concorrenza sleale.
>
>Non e' il mio caso... io non facevo concorrenza (tantomeno sleale) a
>nessuno...

Infatti non ho mai parlato di domain grabbing, ma di cybersquatting.

> > I fatti sono questi: il dominio adsl.it e' stato registrato, tenuto
> > fermo per 3 anni
>
>1. Non esiste nessuna regola che dice che se io registro un dominio e ne
>pago regolarmente l'assegnazione poi debba utilizzarlo per forza. L'unico
>obbligo e' quello di configurare correttamente il DNS e di rendere
>disponibile l'indirizzo postmaster.
>
>2. Mi deve spiegare se l'utilizzo del dominio per la sola posta elettronica
>secondo lei equivale a tenere fermo un dominio.

L'utilizzo di un dominio ai soli fini di posta elettronica e' sicuramente
lecito, ma sfortunatamente non verificabile, tranne che dai corrispondenti.


Cordiali saluti.
Gian Carlo Ariosto

  /*\  .. . . . . . . . . . . . .
  \ / . ASCII Ribbon Campaign .
   X .- NO HTML/RTF in e-mail .
  / \ .- NO Word docs in e-mail.
/   \ .. . . . . . . . . . . . .



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe