Nomi Riservati di Utilizzo Generale

Gian Carlo Ariosto ariosto a WINCOM.IT
Mer 27 Ago 2003 09:50:04 CEST


At 15.27 26/08/03 +0200, Lapo Sergi wrote:
>Quali nefaste conseguenze deriverebbero dalla registrazione di www.it da
>parte di un soggetto privato?
>
>Forse un'attivitā nuova che godrā di un po' di beneficio di "navigazione
>spontanea" da parte di qualche svogliato o distratto che digita www.it .
>Certo, perchč no? Giusto premio per chi - una volta tolta la limitazione -
>ha la lungimiranza di registrarlo per primo. Lesione dei diritti di
>qualcuno? Questo no, mica č un marchio o il nome di un'attivitā.  Anzi, č un
>nome generico e come tale non č nemmeno registrabile come marchio.

Immaginiamo che dalla mezzanotte di oggi www.it diventi registrabile.
A mezzanotte in punto i fax della RA sarebbero intasati di LAR per www.it.
Una volta deciso (come?) chi fosse arrivato primo (ad esempio, un certo
sig. Mario Rossi), il nome a dominio www.it gli verrebbe assegnato.
Tutto bene, se il sig. Mario Rossi utilizzasse www.it per un suo progetto.
Tutto male, se il sig. Mario Rossi vendesse www.it al migliore offerente.
Chiaro il concetto?
Se si decidesse di rendere registrabile www.it, a mio avviso la cosa giusta
da fare sarebbe metterlo direttamente all'asta, e devolvere il ricavato in
beneficenza.

Cordiali saluti.
Gian Carlo Ariosto

  /*\  .. . . . . . . . . . . . .
  \ / . ASCII Ribbon Campaign .
   X .- NO HTML/RTF in e-mail .
  / \ .- NO Word docs in e-mail.
/   \ .. . . . . . . . . . . . .



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe