Uno squatter che ha guadagnato qualcosa... :-)

Vittorio Bertola vb a BERTOLA.EU.ORG
Mer 27 Ago 2003 11:58:16 CEST


On Wed, 27 Aug 2003 10:18:07 +0200, you wrote:

>Il punto e' proprio questo: le regole attuali consentono la cessione dei
>nomi a dominio, ma impediscono l'accaparramento e il cybersquatting.
>Registrare domini "per mio uso futuro", salvo poi cederli per cifre
>esorbitanti, a mio parere costituisce cybersquatting.

A questo punto pero' finiamo per fare un processo alle intenzioni...
Voglio dire, mi sembra del tutto normale che una persona registri un
dominio in perfetta buona fede, anche senza usarlo subito, ma sia poi
disponibile a cederlo a fronte di una offerta in denaro significativa;
questa transazione non implica automaticamente che l'intenzione fosse
quella di venderlo fin dall'inizio, e quindi il fatto che un dominio
venga venduto non implica necessariamente che ci fosse mala fede fin
dall'inizio.

Insomma le PDR servono per casi di evidente mala fede su nomi non
generici e inconfondibili, non per reprimere qualsiasi caso di
compravendita di domini; in caso contrario, come purtroppo e' accaduto
a livello internazionale, si rischia che le PDR "derivino" verso uno
strumento in cui le norme sono sufficientemente ampie e poco definite
da permettere a chi puo' pagare l'avvocato migliore di portare via il
dominio al registrant originario.
--
vb.                  [Vittorio Bertola - vb [at] bertola.eu.org]<---
-------------------> http://bertola.eu.org/ <-----------------------



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe