Uno squatter che ha guadagnato qualcosa - precisazione

Gian Carlo Ariosto ariosto a WINCOM.IT
Mer 27 Ago 2003 14:10:39 CEST


At 10.26 27/08/03 +0000, Pieremilio Sammarco wrote:
>Visto che Ŕ stato menzionato il caso della procedura di riassegnazione
>della registrazione automobili.it, per dovere di precisione e
>completezza informativa, segnalo che la procedura in questione non Ŕ
>stata portata a termine, in quanto l'assegnatario ha citato in giudizio,
>dinanzi al Tribunale ordinario, la societÓ reclamante ed il saggio che ha
>scritto la decisione e ci˛ per due diversi titoli:
>quanto alla societÓ recalamante per far accertare dal giudice il diritto a
>mantenere la registrazione del dominio e quanto al saggio per
>responsabilitÓ professionale determinata da colpa grave, chiedendo un
>risarcimento di 500.000 Euro.

500.000 Euro? Ma se loro stessi volevano vendere il nome a dominio per
"soli" 52.000...
Mi sembrerebbe giusto adottare, in casi simili, un meccanismo come quello
usato per le caparre: se qualcuno mi cita per colpa grave e chiede 500.000
Euro, e perdo, pago quanto deciso dal giudice, fino a 500.000 Euro, ma se
vinco, la cifra decisa dal giudice, fino a 500.000 Euro, la pagano loro a
me... Forse si vedrebbero meno richieste strampalate in giro!


Cordiali saluti.
Gian Carlo Ariosto

  /*\  .. . . . . . . . . . . . .
  \ / . ASCII Ribbon Campaign .
   X .- NO HTML/RTF in e-mail .
  / \ .- NO Word docs in e-mail.
/   \ .. . . . . . . . . . . . .



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe