Uno squatter che ha guadagnato qualcosa... :-)

Gian Carlo Ariosto ariosto a WINCOM.IT
Mer 27 Ago 2003 12:09:37 CEST


At 11.58 27/08/03 +0200, Vittorio Bertola wrote:
>A questo punto pero' finiamo per fare un processo alle intenzioni...
>Voglio dire, mi sembra del tutto normale che una persona registri un
>dominio in perfetta buona fede, anche senza usarlo subito, ma sia poi
>disponibile a cederlo a fronte di una offerta in denaro significativa;
>questa transazione non implica automaticamente che l'intenzione fosse
>quella di venderlo fin dall'inizio, e quindi il fatto che un dominio
>venga venduto non implica necessariamente che ci fosse mala fede fin
>dall'inizio.

Allora, facciamo un esempio:
Io registro oggi ffkjhfgftghj.it, e spendo (ad esempio) 18 Euro.
Tra un mese, si fa avanti un tizio, che mi propone di cederglielo a 50 Euro.
Gli rispondo di no. Il tizio rilancia: 100 Euro. Gli dico ancora di no.
Per farla breve, quando arriva a 1000 Euro, accetto e glielo cedo: i miei
18 Euro sono diventati 1000 in un mese (forse manco il traffico di droga
rende cosi' tanto!).
Anche se non avessi avuto intenzione di venderlo fin dall'inizio, mi sono
comportato da cybersquatter. Non sei d'accordo?

Cordiali saluti.
Gian Carlo Ariosto

  /*\  .. . . . . . . . . . . . .
  \ / . ASCII Ribbon Campaign .
   X .- NO HTML/RTF in e-mail .
  / \ .- NO Word docs in e-mail.
/   \ .. . . . . . . . . . . . .



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe