Uno squatter che ha guadagnato qualcosa... :-)

chiari mario chiari.hm a FLASHNET.IT
Gio 28 Ago 2003 13:00:07 CEST


At 10.28 28/08/03 +0200, Control C wrote:

>> >
>> >[Giorgio] Per il motivo piu' atavico e selvaggio del mondo, Tonino,
perche' non e'
>> >TUO: ti e' stato assegnato IN USO, alle condizioni di chi ne mantiene e
>> >gestisce il database.
>>
>>[tonino ??] Innanzi tutto faccio notare che il diritto d'uso e' qualcosa
che viene
>> normalmente commerciato esattamente come il diritto di proprieta':
>
>[giorgio] Mi fido: dimmi quanto vuoi per il tuo numero di telefono fisso e
per la
>targa della tua macchina.
>
>Giorgio
>:::::::

Giorgio attento, non stiamo parlando di indirizzi IP. In Italia, per motivi
vari, alcuni legati a 'vecchie' riserve (condivisibili/non condivisibili?),
di fatto (o anche de jure?) non sono in uso i cosidetti vanity number (sia
telefonici sia per targhe automobilistiche), abbastanza popolari per es. in
USA. Se lo fossero avremmo le stesse discussioni anche per quelli.

Piuttosto, quel che credo di capire č che, se si potesse parlare di
proprietā, allora l'alienabilitā sarebbe ovvia (implicita nel concetto di
proprietā). Essendo noi invece nel caso di (qualcosa tipo) concessione
annuale di uso esclusivo, la questione se tale 'diritto' all'uso esclusivo
possa essere 'alienato' č da discutere.

La mia impressione č che questa sia questione non risolvibile solo in
termini di logica giuridica  (il concetto di concessione in uso esclusivo
non implica nč per per nč contro la possibile alienabilitā, ma - in diversi
casi - č compatibile con ambedue).

(Contro Tonino, in alcuni casi - es.: affitto di locali - il 'concedere in
uso in esclusiva per un determinato periodo' convive con la proibizione di
subaffittare e/o di 'passare' l'affitto a un terzo. Ma anche qui si noti la
differenza, i locali sono di chi 'concede in uso', i nomi non sono di
concede in uso (www.chiari.it non č proprietā del CNR, nč dell'IIT-CNR, nč
della RA+NA). Domanda: siccome i nomi, sembrerebbe quindi,  non sono di
nessuno, č pertinente parlare di concessione in uso?)

Per ora direi, la questione č di valutare se sia opportuno o meno
configurare il sistema complessivamente in modo tale da permettere  tale
alienabilitā. Nella seconda ipotesi (non alienabilitā), č da valutare sia
gli effetti in tutti quei casi in cui il nome č divenuto un elemento
(immateriale?) non separabile (senza danno) di un qualcosa di alienabile
(es. ramo di impresa commerciale), sia il ruolo che assumerebbe il registro.

Correzioni sull'uso della terminologia guridica sono welcome.

alla prossima mario



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe