Uno squatter che ha guadagnato qualcosa... :-)

chiari mario chiari.hm a FLASHNET.IT
Gio 28 Ago 2003 14:00:32 CEST


At 12.38 28/08/03 +0200, Gian Carlo Ariosto wrote:
.......
>
>2) ......

>
>Se invece il primo arrivato puo' vendere (o "subaffittare") cio' che NON e'
>suo (il nome a dominio e' solo concesso in uso, non dimentichiamocelo), il
>tuo ragionamento non mi sta piu' bene.
>


Nel caso di registrazioni da parte di entitÓ associate (societÓ,
associazioni (anche di fatto?), partiti, sindacati) il nome rimane alla
entitÓ, anche quando questa viene venduta, o ne cambiano i titolari, ecc.,
ecc.,. Sembra di si, a meno di non far saltare il sistema.

Quindi, se il cybersquatter furbo registra il nome <nome> a nome
dell'associazione di fatto/societÓ ad hoc Asso<nome>, la cui ragione
sociale Ŕ diffondere l'uso del sito www www.<nome>.it (tutto lecito mi
sembra), e poi vende Asso<nome>, di fatto sta vendendo la registrazione, e
non riusciamo a bloccarlo, o no?

ciao
mario



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe