Alchimie, tarallucci e vino [comm. a M. Chiari]

chiari mario chiari.hm a FLASHNET.IT
Dom 5 Gen 2003 17:44:56 CET


in mancanza di un esperto :-), continuo a pensare a voce alta:

At 19.37 04/01/03 +0100, Griffini Giorgio wrote:
>> Le questioni da chiarire riguardano non tanto i singoli nomi ma lo status
>> del database (root file o come si chiama) di .it e lo status delle
>> richieste di registrazione in tale database.
>>
>> In particolare, il database è un registro pubblico? (chiedo ai competenti,
>> assimilabile a quello delle targhe automobilistiche? quest'ultimo è un
>> registro pubblico?)
>>
>
>Allo stato attuale no. E' di pubblico dominio ma non e' pubblico. Lo sarebbe
>diventato se fosse passata la proposta Passigli. (ci sono pro e contro,
>spiego meglio dopo)

NI, perchè no? Lo status attuale mi sembra piuttosto aperto;

>
>Significa che probabilmente c'e' l'intenzione di farlo diventare un registro
>'pubblico' nel senso ampio del termine e la cosa che in effetti apre la
strada
>ai dubbi su quanto sia ragionevole l'affidare le policy di questo 'pubblico
>registro' ad una struttura privata. Nel caso di un 'registro pubblico' sono
>d'accordo con te che sia meramente velleitario pretendere che l'ultima
parola
>sulle policy non l'abbia il governo.
>Il fatto che il registro dei nomi diventi 'pubblico' ha dei vantaggi e degli
>svantaggi. I vantaggi sono quelli delle garanzie fornite in termini di
tutela delle
>registrazioni e dei registranti per via di un corrispondente supporto
legislativo
>'certo' cui ne deriva e consegue.

No, questo non è per me il punto principale.
Se il registro è privato, eventuali questioni tra registrante e registro
vanno al giudice civile, se pubblico la giurisdizione, almeno per alcuni
casi, potrebbe essere del TAR. Diverse anche le forme di vigilanza,
controllo.
Filosoficamente: se privato l'atto di registrazione diviene un accordo tra
privati, data la loro reciproca convenienza (anche se obblighi di non
discriminazione da parte del registro); se pubblico, un diritto legato alla
cittadinanza.



buona anno

mario



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe