registrazioni illimitate? [rispedizione]

Control C master a CHIARI.NET
Sab 8 Mar 2003 16:33:44 CET


enzoviscuso a TIN.IT wrote:
>
> Come si fa a dare un limite massimo?
> Sarebbe in ogni caso arbitrario.
*Convenzionale*
> Ne' si puo', ad esempio, collegarlo al fatturato o al n. di dipendenti.
OK
> Proposta:
> Si potrebbe stabilire 100, un numero tondo e verosimile.
> Se poi l'azienda ha bisogno di ulteriori blocchi di 100 nomi,
> deve fare richiesta documentata.
[ecc.]
Ti aggiungo alla lista di quelli che ragionano propositivamente sull'
ipotesi dello sbarramento.

> Esiste un solo problema: i maintainer stessi, che sono
> quelli che hanno bisogno di registrare tanti domini,
> ma nel contempo sono i primi a fare accaparramento.
> Vi cito il mio caso:
> ho registrato svariati domini a mio nome perche' il cliente
> non voleva saperne di LAR, o perche' era un privato
> con gia' un dominio (casi che dovrebbero sparire);
Affermativo.
> ho poi registrato alcuni (una dozzina) nomi a dominio a mio nome "per usi
> futuri"
> (ovvero "quando avro' tempo")
Negativo. Hai fatto bene a parlarne e chiaro [si riconosce l' uomo di
ISOC] perche' e' un FATTO. Enzo, se poi non hai mai tempo cerchi chi TE
li gestisce ---> e trovi  chi SE li compra.
E qui scatta il casino.
Per me, questa menata - figliastra di passaggio e mai riconosciuta della
*liberalizzazione* - prima *cade in disuso* - meglio e'.

:-)
Giorgio
:::::::



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe