WIPO rivuole indietro i nomi delle nazioni

Vittorio Bertola vb a BERTOLA.EU.ORG
Dom 9 Mar 2003 11:51:58 CET


http://www.icann.org/correspondence/gurry-letter-to-cerf-lynn-21feb03.htm

Gli Stati membri di WIPO (con l'opposizione degli americani, visto che
americani sono i possessori della maggior parte dei registri e dei
domini interessati) hanno approvato una risoluzione secondo cui tutti
i nomi di nazione, nella lingua locale e nelle sei lingue ufficiali
delle Nazioni Unite, e tutti gli acronimi ufficiali delle
organizzazioni internazionali (ONU, ITU, ILO, WIPO...) devono essere
nomi a dominio riservati.

Per il momento la cosa e' stata comunicata solo ad ICANN perche' venga
inserita nelle regole dei gTLD (e la questione su cosa fare delle
registrazioni esistenti e' ancora aperta), ma mi immagino che prima o
poi WIPO si fara' sentire anche presso i ccTLD.

(E tra l'altro non e' chiaro se ICANN si ritenga vincolata da questa
risoluzione o no... anche se credo proprio che, se ICANN si rifiutasse
di dare seguito alla richiesta, il sommovimento del terreno sotto i
suoi piedi aumenterebbe significativamente.)
--
vb.                  [Vittorio Bertola - vb [at] bertola.eu.org]<---
-------------------> http://bertola.eu.org/ <-----------------------



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe