PROPOSTA: Limite alle registrazioni per i privati

MNT-TEV - Enzo Viscuso enzoviscuso a TIN.IT
Dom 9 Mar 2003 14:13:53 CET


IDN:
Due-tre anni fa c'era in giro la voce che le due lettere famigerate fossero
"bq--".
Netsol aveva gia' registrato parecchi domini .com con gli accenti.
Infatti erano gia' occupati pubblicità.com/net/org e verità.com/net/org.
Adesso vorrei sapere se Netsol rendera' i $$ a chi ha registrato questi
domini (almeno 3x35 $ cadauno)
oppure se automaticamente rimangono validi e modificano la trascodifica
secondo il nuovo (definitivo?) standard.
Avevo allora calcolato l'equivalente di "pubblicità.it" e lo avevo
registrato (ovviamente
non me importava nulla, era solo per prova; e mi scordo sempre di dismettere
questo bq--abyhkytcnruwg2lu4a.it ).
Ovviamente non tento la stessa cosa con l' "xn--".
Secondo me occorrerebbe impedire le registrazioni prima della loro
introduzione,
ed attivare un meccanismo iniziale simile a quello adottato per i .biz,
.info etc.

Enzo.


----- Original Message -----
From: "Marco d'Itri" <md a LINUX.IT>
To: <ita-pe a NIC.IT>
Sent: Sunday, March 09, 2003 1:50 PM
Subject: Re: PROPOSTA: Limite alle registrazioni per i privati


> On Mar 07, Tullio Andreatta <tullio a LOGICOM.IT> wrote:
>
>  >Per non far paura a chi si sta gia' preoccupando, proporrei - se questo
>  >non stravolge l'operativita' di RA - una liberalizzazione in piu' fasi:
>  >
>  >- a partire dal primo giugno 2003, i privati possono avere assegnati un
>  >  massimo di 10 domini a testa;
> Contrario. Questo costerebbe lavoro alla RA senza una buona
> giustificazione.
> Chi voleva fare cybersquatting ormai lo ha fatto aprendo una partita
> IVA, non credo proprio che ci sarà una corsa di centinaia di privati
> che cercheranno di registrare domini a raffica.
>
>  >L'introduzione degli IDN dovrebbe avvenire a cavallo tra una
liberalizzazione
>  >e l'altra (prime date utili quindi primo settembre 2003 o primo marzo
2004)
>  >per non avere sovrapposizioni che potrebbero falsare le rilevazioni ...
> Gli IDN sono già stati introdotti di fatto, visto che non ne è mai stata
> impedita la registrazione.
> (BTW, se qualcuno qui ne ha già registrati mi interessa saperlo, in
> privato...)
>
> --
> ciao,
> Marco
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe