registrazioni illimitate? [Il Numero Perfetto]

Vittorio Bertola vb a BERTOLA.EU.ORG
Lun 10 Mar 2003 09:07:44 CET


On Sun, 9 Mar 2003 13:41:08 +0100, you wrote:

>Per quanto riguarda la documentazione, basterebbe scrivere una lettera con
>la quale si spiega per quale motivo si sono gia' utilizzati 100 domini
>e ne occorrono altri (es.: abbiamo 120 filiali, abbiamo150 prodotti da
>pubblicizzare,
>stiamo per predisporre il 101 sito per un nostro film, etc.).
>Eppoi, consideriamo che le grosse aziende hanno delle collegate,
>controllate, etc.
>Per cui, ad esempio Mediaset, avrebbe diritto almeno a 1500 domini (100 per
>ogni
>azienda collegata, non so esattamene quante sono), e non avra' mai problemi.
>Inoltre non esistono solo i .it, ma i .com, info, biz, tv(?), ws(???).

Mah guarda, piu' seguo la discussione e piu' comincio a pensare che
tanto valga liberalizzare tutto e via. Intanto, devo ancora capire
quale sia il danno se una persona si vuole registrare diecimila
domini, visto che le PDR esistono, la bolla Internet e' scoppiata, e
il cybersquatting non sembra piu' tutto sto grande business (dov'e'
finito il progetto di Grauso?). I gTLD non hanno limiti e non mi
sembra che ci sia tanto piu' cybersquatting che da noi.

Ma soprattutto, appare evidente che piu' si cerca di calcolare e far
rispettare un limite piu' ci si addentra in calcoli e argomentazioni
che implicano che la NA si metta a decidere per gli altri cosa e'
opportuno e cosa no. La storia di Internet ci insegna che i regolatori
devono regolare il meno possibile e lasciare mano libera alla
creativita' degli utenti fintanto che essa non lede l'interesse
comune: e' la caratteristica unica e vincente di Internet rispetto
alle altre reti e agli altri sistemi di TLC.

(Ad esempio i grandi gruppi industriali molto spesso hanno una sola
azienda specializzata che ha in gestione tutti i marchi del gruppo e
quindi registra tutti i domini per conto delle altre.)

>La liberalizzazione illimitata dei domini e' stata la causa di TUTTI
>gli attuali problemi dei domini Internet in Italia, causando le famose
>operazioni di cybersquatting, la conseguente minaccia Passigli e
>l'intervento governativo nelle nostre cose.

Beh si', d'altra parte il fatto che tutti possano prendere la patente
e' la causa principale del numero spaventoso di criminali che guidano
in Italia fregandosene del codice della strada. Ma e' un problema che
affronti facendo rispettare il codice della strada, non impedendo alla
gente di avere la patente. Al limite gliela togli a posteriori.
--
vb.                  [Vittorio Bertola - vb [at] bertola.eu.org]<---
-------------------> http://bertola.eu.org/ <-----------------------



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe