IDN

Raimondo Bruschi raimondo a BRUSCHI.COM
Mer 12 Mar 2003 20:08:16 CET


At 18.54 12/03/2003 Wednesday +0100, you wrote:
>Ci sono altre opzioni da valutare, prina di scegliere ?

da parte mia una riflessione e due opzioni,
ammettendo tutto o parte quanto hai correttamente riassunto
intravedo un problema di fondo difficilmente risolvibile:

chi fa il controllo semantico
intendo chi sostiene il costo ?

tieni presente che:

il problema non e' ancara.it o ancra.it
pubblicit o pubblicita.it o pubblcita.it
ma e' anche di merito nel contenuto comprensibile:

万维网。轻飞行。cn.it

puo' voler dire tutto,
conosci qualcuno o un sistema per farlo
intendo universalmente valido
in termine di lingue e di senso compiuto
sostenibile a costi ragionevoli ?

anche nel caso di un Sunrise period per poter meglio stimare,
Il costo della stima stessa, secondo gli attuali criteri e gestori, e'
insostenibile !
essendo tra l'altro un probabile periodo di estrema quantita' di
pre-registrazioni

Opzione A)
a meno che la registrazione (definitiva o sunrise) sia solo possibile a
costi a carico del registrante abbastanza alti. Per poter tener conto e far
fronte alle molte variabili da valutare per determinare certezza di diritto
a priori, comparandolo alla registrazione dei marchi e delle problematiche
connesse e relative consulenze di merito.
Ma creiamo il presupposto ad una lotta di classe. I ricchi si posso
permettere l'accento.

Opzione B)
saltiamo il problema a pie pari
registriamo tutto e lo gestiano come PDR a posteriori
Il costo della analisi semantica si azzera
ed e' a carico del mercato determinarne la necessita' d'analisi.
Solo a quel punto possiamo stabilire dei criteri e norme da adottare
su una casistica che si aggiorna nel tempo, con costi diluiti nel tempo.
Ma la frittata e' fatta e prestiamo il fianco a molti furbi del caso, a
danno dell'utenza.

Capisco solo ora la necessita' di un gTLD trasversale differenziato per gli
IDN.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe