tra due mesi...

avv. gianluca navarrini avv.navarrini a TIN.IT
Mar 18 Mar 2003 09:24:34 CET


----- Original Message -----
From: "Andrea Mazzucchi" <jesus a NEXUS.IT>
To: "Assembly of the Italian Naming Authority" <ITA-PE a NIC.IT>
Sent: Monday, March 17, 2003 11:17 AM
Subject: Re: tra due mesi...


> a) Andare dal notaio (Claudio, ovviamente, poi io e te possiamo pure
> reggergli lo strascico durante la cerimonia :-) e registrare
> l'associazione cosi' com'e'.
>
> b) Andare alle Poste, in Banca o chessoio dove ed aprire un conto corrente
>
> c) Raccogliere le somme gia' da tempo stanziate dagli Enti Conduttori
> per la NA e prepararsi cosi' a versare la quota NA per la
> costituzione della Fondazione.


Pur d'accordo con Andrea Mazzucchi, faccio presente quanto segue.

A) La NA, allo stato attuale, *è già* un'associazione non riconosciuta (nel
senso che essa è priva di personalità giuridica), sicché non serve affatto
andare dal notaio (a meno che non si intenda ottenere il riconoscimento
della personalità giuridica, ma non capisco a quale scopo).

B) Essere tra i fondatori del nuovo ente è certamente auspicabile, ma non
certo per avere voce in capitolo nella successiva gestione della fondazione
(visto, tra l'altro, che colà gli organi sono *serventi* rispetto allo
statuto e *non sovrani*).
Piuttosto - a mio modestissimo avviso - la partecipazione della NA alla
fondazione avrebbe, principalmente, due scopi (uno, per così dire, teorico -
o politico (-: - e uno pratico):
a) legittimare retrospettivamente l'azione fino ad oggi condotta dalla NA
nella creazione e nella gestione delle regole di naming (scopo teorico);
b) consentire alla NA di interloquire in corso d'opera sulla struttura che
intende darsi alla fondazione, preservando - nei limiti del possibile - il
principio della partecipazione democratica all'interno dei suoi organi
(scopo pratico).
Una volta fatto ciò, la NA non ha più *praticamente* alcuna ragione di
esistere e può anche sciogliersi, per rifluire, eventualmente, in altre
forme di partecipazione all'interno della Fondazione (ad es. in una
eventuale assemblea dei contributori).

In ogni caso, mi chiedo se non sia il caso di conoscere - non solo per
sentito dire - lo stato attuale dei lavori di "fondazione" della Fondazione.
In altri termini, e fuor di metafora, penso sia opportuno che l'assemblea
della NA possa (rectius: debba) visionare la bozza di atto costitutivo e di
statuto ad oggi elaborati dai "tavolari" (io sono rimasto alla proposta di
fine anno - alla quale avevo dato un mio modestissimo contributo - di
Codogno e Bertola... non so voi). Soltanto dopo un *attento esame* si potrà
aprire un *dibattito serio* e formulare altrettanto *serie proposte*.

Cordialmente
Gianluca Navarrini

---------
Avv. Gianluca Navarrini
Studio Legale De Propris
00137 - Roma, via U. Ojetti, 79
Tel. 06.8276309 - Fax 06.8274445
http://www.studiodepropris.it
avv.navarrini a studiodepropris.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe