Armani, domini non garantiti dal nome

Raimondo Bruschi raimondo a BRUSCHI.COM
Ven 21 Mar 2003 10:41:20 CET


Premetto che non e' un voler fare il Don Chisciotte o girare il coltello
nelle piaga, o un attacco all'operato di Claudio o alla sua formale
risposta. Ma una provocazione eplicita'  per capire chi e cosa siamo e dove
andremo.

At 01.44 21/03/2003 Friday +0100, you wrote:
> > Credo che in molti auspichino un Vostro intervento.
>
>La Naming Authority Italiana si occupa delle norme per l'assegnazione dei
>nomi a dominio, ma NON si occupa del diritto all'uso di un nome a dominio.

Strano, pensavo che le norme servissero ad indicare come poterlo avere in
assegnazione e in diritto d'uso.

Allora qui discutiamo come scrivere solo un manuale d'istruzioni per
l'assegnazione domini provvisori che assegna la RA ???

>Chi registra un nome a dominio lo fa dichiarando sotto la propria
>esclusiva responsabilita' che con l'uso del nome non e' a conoscenza di
>ledere diritti di terzi.

Non e' un colpa nascere con lo stesso cognome e non vuol dire ledere gli
interessi altrui costituire un'azienda con il proprio nome ed usarlo per la
propria attivita'.

Forse e' il caso di meglio specificatamente indicare che l'assegnazione
restera' in uso se non esistono marchi registrati o terzi che si presentino
con la registrazione di quel marchio, riconoscendo che il marchio ha
maggior ragione del first in.
Diversamente se subissi una disassegnazione mi sentirei in ragione di
trarre copertura del danno subito dal MNT che coinvolgerebbe la RA ed NA
per non averlo enunciato in specifico, avendomi tratto in inganno, con una
normativa pubblica ben articolata, finalizzata solo ad soggettivi fini
accademici.

>In ogni caso la N.A. non entra nel merito delle dichiarazioni del
>registrante, e nemmeno nel merito delle discussioni sul diritto all'uso
>del nome: infatti questi arogmenti sono oggetto delle leggi sull'uso dei
>nomi, dei segni distintivi, dei nomi perosnali etc etc. e quindi di
>competenza della giustizia ordinaria o dei comitati di arbitrazione che
>sono esistenti per la risoluzione abbreviata delle dispute.

Sicuramente, formalmente il discorso non fa una piega.
Premetto che non conosciamo il caso in dettaglio, certo che pero' tutto il
castello da noi costruito con questa sentenza sinceramente mi lascia
dubitare di tutto.

Tra l'altro mi piacerebbe capire se la registrazione marchio fosse inerente
al settore trattato dal sig. Armani (piccola azienda)
Diversamente cio che conta e' il marchio registrato di qualsiasi settore
merceologico a questo punto di nuovo non il first in.

O per meglio dire le norme VERE le scrivono la giustizia ordinaria e i
comitati di arbitrazione non la NA. Come sempre la "strada" non "l'accademia".

>Quindi temo che la sua richiesta sia frutto di un mailinteso, in quanto la
>N.A. non ha alcuna competenza in materia.

Dalla sentenza specifica, se definitiva fosse, ovvio che a questo punto che
l'MNT coscenzioso, anche per tutela propria, dovrebbe segnalare agli
assegnatari che cio' che conta e' anche la registrazione del marchio, solo
allora si puo' procedere a considerare il dominio assegnato con certezza di
diritto. Diversamente dovrebbe pensare a farsi firmare una liberatoria per
possibili disassegnazioni future che l'assegnatario subira' dal parente di
turno.
Al contrario di quanto a fin ad ora dicevamo tutti.

>Claudio Allocchio - Presidente della Naming Authority Italiana

Se andassimo dal notaio e costituissimo giuridicamente la NA forse potremmo
avere due soldi per appellarci  alla sentenza (costituirci parte civile ??)
al fine di guadagnare il rispetto delle norme che scriviamo. Non il solo
merito di scrivere le istruzioni per la RA o da quanto sembra aspettarci la
rettifica  delle norme in base alle sentenza della giustizia ordinaria o i
comitati di arbitrazione ci indicheranno o obbligheranno, a rettificare e
specificare.

Inoltre visto che comunque la fondazione, se arrivera', va molto lunga nel
frattempo potremmo sperare di ottenere un riconoscimento formale che
gioverebbe anche al tavolo dei domini.

Di fatto giudici, politici, funzionari ministeriali ci continuano a
considerare una assemblea studentesca.

Adesso ho capito perche gli avvocati sono spariti dalla lista, tanto cio'
di cui discutiamo non conta nulla, e' pura accademia.
Non sapevo che la NA fosse la facolta' di
Filosofia del Diritto della Assegnazione dei Domini.

Forse ' il caso che cambiamo nome ?

Ma allora perche' ci fanno sedere al tavolo dei domini ?


Distinti Saluti
--
Ancara.net - Casella Postale 601 Succursale 18 BS - 25125 Brescia BS
Tel +39.030.2477891 Diretto +39.030.224015 Cell. +39.335.5282887
Fax Cell. +39.335.5071251 Fax +39.030.220257 Fax to E-mail +39.+39.03051031197
First AID - Assistenza 24h/7d +39.335.5688390
http://www.ancara.net ANCARA-MNT IT mailto:info a ancara.net
  ICQ UIN 17858453



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe