regole e leggi

avv.Pierani avv.pierani a CYBERLAWYERS.IT
Lun 24 Mar 2003 15:09:55 CET


Maurizio Codogno Scrive:

> Ma quello che a me non torna e` una cosa che e` piu` ampia, rispetto
> a Internet. Partendo da questa sentenza, e` assolutamente impossibile
> registrare un nome a dominio corrispondente a un marchio notorio (o
> rinomato), visto che non si possono avere due nomi uguali in un albero.
> Ma a questo punto non vedo perche` la cosa debba valere solo per i
> nomi a dominio, e non per una qualunque altra attivita`! Quale
> sarebbe la differenza? In ogni caso c'e` una prevalenza del marchio
> piu` rinomato sul (non ancora) marchio che rinomato non e`...
>

beh ... la risposta è evidente e trascende l'aspetto giuridico ... quale
fastidio può dare, infatti alla Giorgio Armani spa l'esistenza di un omonimo
timbrificio della bergamasca con marchio analogo ? la risposta è + o - zero
... se però il timbrificio registra un armani.it attesa l'impossibilità
della coesistenza di un altro analogo dominio sul .it le cose si fanno
differenti .... e allora mi sto cominciando a chiedere: se la Armani spa ha
un dominio registrato che gode di notorietà, il non registrare il relativo
nome a dominio non può essere inteso come una evidente intenzione di non
voler sfruttare il canale Internet ? e, d'altra parte, ove in giudizio la
Armani spa rivendichi il dominio non può contrapporglisi la mala fede
consistente nel non averlo a suo tempo registrato ?

marco pierani



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe