Armani Luca / Armani SpA

Gian Carlo Ariosto ariosto a WINCOM.IT
Mar 25 Mar 2003 20:15:34 CET


At 15:38 25/03/2003 +0100, Andrea Mazzucchi wrote:
>>Essendo di tutta evidenza la urgenza di provvedere a quanto sopra,
>>in attesa del necessario ricorso in appello, con la presente sono a
>>richiedervi delucidazioni su come adempiere ,senza cedere il dominio
>>direttamente alla Armani Giorgio S.p.A. come da loro richiesto, ma
>>che vanificherebbe l'appello.
>>
>>In attesa di Vostro riscontro,
>>
>>Cordiali saluti
>>
>>
>>
>>Stefano Bassetta
>>
>>Avv.Stefano Bassetta
>
>Gentile avvocato
>come il Presidente della Naming Authority ha gia' osservato non e'
>certamente possibile alla RA non adempiere alla ordinanza.


In caso di ricorso in appello, la sentenza di primo grado non "passa in
giudicato", dunque la RA, secondo le regole vigenti, non potrebbe revocare
l'assegnazione del nome a dominio.

11. Revoca dell'assegnazione di un nome a dominio

La RA puo' revocare l'assegnazione di un nome a dominio soltanto:
a) dietro rinuncia dell'assegnatario; oppure
b) d'ufficio; oppure
c) a fronte di sentenza passata in giudicato o decisione arbitrale.

Mi pare che la soluzione messa in atto oggi dal sig. Armani (il sito
www.armani.it reindirizza immediatamente al sito www.giorgioarmani.it)
possa essere un valido compromesso: non pregiudica il diritto di Giorgio
Armani all'uso (pro tempore, fino all'appello: poi si vedra'...) dell'URL
www.armani.it , non mette nei guai la RA per la mancata riassegnazione, e
soprattutto dovrebbe evitare la mega-multa giornaliera... :-)



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe